Quali password usare per proteggere la rete aziendale

di Vito Verna Commenta

E dire che l'allarme, solamente pochi mesi fa, sarebbe stato lanciato in pompa magna niente meno che da SplashData che, dopo aver analizzato la abitudini di centinaia di migliaia di internauti statunitensi sarebbe arrivata a stilare la lista delle 25 password più comunemente e frequentemente utilizzate.

Quali password usare per proteggere la rete aziendale

LinkedIn, il social network professionale per antonomasia, sino ad oggi capace di collegare oltre 150 milioni di utenti provenienti da ogni luogo del globo, avrebbe recentemente subito un gravissimo attacco hacker che avrebbe visto trionfare gli anonimi malfattori del caso e l’indebita appropriazione, da parte di questi ultimi, delle password di oltre 6,5 milioni di utenti.

KEEPOD PER GESTIRE L’AZIENDA IN MOBILITA’

Il fatto, come si potrebbe certamente immaginare, avrebbe destato parecchio scalpore anche poiché, purtroppo, non solo non sarebbe il primo ai datti di un social network così diffuso e radicato nella popolazione mondiale bensì poiché potrebbe altresì aver compromesso, forse irrimediabilmente, i piani aziendali di moltissime piccole e medie imprese anche italiane.

SCOVARE E DEBELLARE IL FLAME MALWARE DALLA RETE AZIENDALE

Purtroppo, costa dirlo poiché non avremmo davvero creduto possibile che un simile avvenimento potesse accadere ancora nel 2012, noi avremmo decisamente favorito il compito dei su indicati delinquenti informatici e virtuali scegliendo password delle tutto ridicole e che anche un ragazzino, dotato di un minimo di intelligenza e di un minimo di capacità logiche, sarebbe perfettamente in grado di hackerare senza incontrare davvero alcuna difficoltà di sorta.

PROTEGGERE LA RETE AZIENDALE DAL PHISHING E DAL TABNABBING

E dire che l’allarme, solamente pochi mesi fa, sarebbe stato lanciato in pompa magna niente meno che da SplashData, azienda da sempre leader nel settore della sicurezza informatica ai più alti ed approfonditi livelli, che, dopo aver analizzato la abitudini di centinaia di migliaia di internauti statunitensi sarebbe arrivata a stilare la lista delle 25 password più comunemente e frequentemente utilizzate.

Ebbene queste ultime, purtroppo, sarebbero altresì tra le più facili da individuare e scovare, poiché sarebbero in alcuni casi di una banalità a dir poco eccezionale e decisamente sorprendente, e contribuirebbero, in maniera evidentemente ancora troppo poco chiara, a facilitare il compito dei più differenti hacker.

Queste 25 password, a partire da ora assolutamente da evitare, sarebbero:

– password

– 123456

– 12345678

– qwerty

– abc123

– monkey

– 1234567

– letmein

– trustno1

– dragon

– baseball

– 111111

– iloveyou

– master

– sunshine

– ashley

– bailey

– passw0rd

– shadow

– 123123

– 654321

– superman

– qazwsx

– michael

– football

Rispondi