Primo nei motori

di Francesco Di Cataldo Commenta

Più i siti che linkano spontaneamente il vostro sito sono anziani e autorevoli, più i motori di ricerca indicizzeranno..

Per essere primi su Google serve un duro lavoro. Una volta creato il sito internet il lavoro non è finito, tutt’altro, appena il sito è concluso deve partire la ormai famosa campagna SEO (search engine optimization) ovvero l’ottimizzazione per i motori di ricerca unita alla campagna SEM (search engine marketing).

La campagna SEO può essere svolta anche in fase di sviluppo del sito internet e in teoria non dovrebbe mai cessare per tutta la durata della vita del sito stesso.




Tale campagna può essere definito come un protocollo ovvero un insieme di regole da adottare per garantire al sito un buon livello di solidicità sia nella struttura che nei contenuti e ciò consiste nella scelta del nome a dominio, nell’estensione del dominio, nel campo titolo e descrizione della pagina che devono avere lo stesso argomento del tema trattato all’interno della pagina stessa, lo studio delle parole chiave e del numero delle stesse per ogni pagina, gli url della pagina che devono essere puliti ovvero con una struttura priva di punti di domanda, uguale e caratteri speciali e questo si può realizzare sviluppando il sito in formato html oppure adottando una procedura di riscrizione degli url con modalità mod_rewrite se il server è apache/linux o isapi_rewrite se il server è windows.

Per posizionare il sito internet nei motori di ricerca è importante realizzare un sito web di qualità, ricco di contenuti originali, aggiornato almeno settimanalmente, e ben linkato ovvero con un notevole numero di link in ingresso al sito in modo da renderlo autorevole.

Più i siti che linkano spontaneamente il vostro sito sono anziani e autorevoli, più i motori di ricerca indicizzeranno le vostre pagine in modo da essere primi nei motori di ricerca.

Il lavoro descritto in genere viene adempito da società di servizi per il web ed in genere è un lavoro difficoltoso sia in termini di tempo sia in termini di studio. Molto spesso per portare visite al sito internet, oltre alla campagna SEO, viene affiancata una campagna pay per click in modo da essere visibili da subito anche con parole chiavi molto competitive.

Per azzardare qualche prezzo una campagna SEO/SEM non può scendere sotto i 1000/2000 euro per 10 parole chiave di una media competitività. Per essere primi nei motori di ricerca con parole chiave più competitive spesso i prezzi possono lievitare di molto.

Rispondi