Pagamenti online, cosa sono?

di Luca Bruno Commenta

Il pagamento online è ormai diventato una realtà nella maggior parte delle contrattazioni e degli acquisti che si attuano attraverso internet.

pagamento online

Il pagamento online è ormai diventato una realtà nella maggior parte delle contrattazioni e degli acquisti che si attuano attraverso internet. Rappresenta il mezzo più veloce ed efficace per ottenere e fare pagamenti, e per questo motivo la maggior parte dei business su internet lo adottano come sistema privilegiato. Anzi, più è veloce e rapida la modalità di pagamento più è facile acquisire nuovi clienti ed aumentare le proprie entrate.
Le modalità in cui si procede sono essenzialmente quelle del trasferimento fondi utilizzando una carta di credito, il che, per mantenere un certo controllo su dati sensibili come quelli del proprio conto bancario, ha provocato nel giro di pochi anni un aumento considerevole delle cosiddette “carte prepagate”.

Nella pratica queste svolgono la stessa funzione della carta di credito con il vantaggio di essere ricaricabili ogni qual volta si necessiti di procedere ad un acquisto.

Questa soluzione risulta molto utile ed efficace proprio nel caso in cui i dati dovessero percorrere strade telematiche non sicure od essere intercettati.

Il danno infatti, per il proprio conto bancario, si limiterebbe a quanto è presente in quel momento sulla carta, e non si allargherebbe all’intero ammontare dei propri risparmi.

Un ulteriore garanzia di sicurezza la offrono siti che si offrono come intermediari, un esempio dei più conosciuti è Paypal ma ce ne sono altri sul mercato, alcuni dei quali direttamente proposti dagli stessi istituti bancari dove si possiede un conto reale.

Viene aperto un vero e proprio “conto corrente virtuale”, utilizzabile come se fosse un normale conto corrente, e grazie la quale si possono effettuare molte delle operazioni che in genere si fanno allo sportello bancario.

Il pagamento però in questo caso viene effettuato al mediatore senza che né l’acquirente né il venditore siano a conoscenza dei rispettivi dati sensibili, basta semplicemente inviare il denaro all’indirizzo e-mail del destinatario o fornire il proprio se si vuole ricevere un pagamento.

In un secondo momento il credito accumulato online può essere scaricato sul proprio conto in tutta sicurezza, sebbene la transazione in generale non è immediata ma richiede una serie di giorni lavorativi prima di essere effettuata, minori comunque che il tempo che occorre per poter disporre dei liquidi di un assegno bancario depositato sul proprio conto.

Altri strumenti utilizzati sulla rete sono il classico bonifico bancario, e resistono, per alcuni settori anche i tradizionali pagamenti in contrassegno postale.

Rispondi