Voucher innovazione e brevetti europei

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Contributi a fondo perduto, erogabili sotto forma di voucher, stanziati nella Regione Lombardia a favore delle piccole e medie imprese operanti sul territorio.

Per la consulenza nel campo dell’innovazione tecnologica, ma anche per l’analisi e la valutazione economica e finanziaria, per i brevetti europei, per valorizzare il capitale umano, e per ottenere accompagnamento ai fini della partecipazione ai bandi europei.

Sono queste le finalità di accesso ai contributi a fondo perduto, erogabili sotto forma di voucher, stanziati nella Regione Lombardia a favore delle piccole e medie imprese operanti sul territorio. La dotazione finanziaria, fino ad esaurimento delle risorse, è pari a complessivi otto milioni di euro a fronte dei termini di presentazione delle domande che resteranno aperti fino e non oltre le ore 12 del 30 dicembre del 2011.



INVESTIMENTI AZIENDALI IN PERIODI DI CRISI ECONOMICA

Previa registrazione al sito Internet www.impresa.gov.it, e previo possesso di un dispositivo per la firma digitale, possono richiedere i voucher le PMI che hanno la sede legale in una delle Province della Regione Lombardia; possono partecipare anche le PMI aventi la sede legale fuori dalla Lombardia ma a patto che abbiano almeno una sede operativa sul territorio lombardo.

CREARE IMPRESA A COLLOQUIO CON UN ESPERTO

L’ammontare del contributo a fondo perduto erogabile è funzione della finalità, e varia da un minimo di 2 mila ad un massimo di 12 mila a euro a fronte del rispetto di livelli di investimenti minimi da realizzare al netto dell’imposta sul valore aggiunto, ed al lordo della ritenuta di legge pari ad un’aliquota del 4%. Sullo stato di attuazione dei progetti di investimento presentati saranno poi effettuati dei controlli e delle ispezioni a campione.

Rispondi