Incentivi rinnovabili PMI Mezzogiorno

di Filadelfo Scamporrino Commenta

E' una grossa occasione, chiaramente, per le piccole e medie imprese della cosiddetta green economy con conseguenti ricadute positive anche sull’occupazione.

Oltre un miliardo di euro di risorse da investire nel Sud Italia, ed in particolare nelle Regioni del Mezzogiorno rientranti nell’obiettivo convergenza. Ad alzare il velo su questi fondi per lo sviluppo è stato il sottosegretario all’MSE, il Ministero dello Sviluppo Economico, Stefano Saglia che, lo ricordiamo, ha anche la delega all’energia.

Parlando a Bari, nel corso della giornata dell’energia pulita presso la Fiera del Levante, il sottosegretario ha reso noto che ci sono per l’esattezza un miliardo e diciotto milioni di euro per lo sviluppo delle rinnovabili nel Sud Italia.



AGEVOLAZIONI PER GLI INVESTIMENTI AL SUD

Una grossa occasione, chiaramente, per le piccole e medie imprese della cosiddetta green economy con conseguenti ricadute positive anche sull’occupazione e, quindi, sul mercato del lavoro in una fase di palese difficoltà congiunturale che riguarda il nostro Paese ed in generale tutte le economie più industrializzate.

Attraverso appositi bandi, quindi, le imprese potranno accedere alle risorse per investire nelle rinnovabili, ma anche nell’efficienza energetica, nella sicurezza legata all’approvvigionamento, nella ricerca e nello sviluppo sulla base di una strategia che, alleggerendo rispetto al passato la burocrazia, permetta di creare più celermente nelle aree del Sud dell’Obiettivo Convergenza nuove occasioni di occupazione, di redditività per le PMI, e di reddito per le famiglie.

OPPORTUNITA’ DI LAVORO ENERGIE RINNOVABILI

Il tutto a fronte di aree del Sud come la Calabria e la Puglia che già nel settore delle rinnovabili in questi anni hanno mostrato una forte espansione su tecnologie quali l’eolico ed il fotovoltaico; la Puglia, non a caso, è la prima Regione italiana per potenza installata ed incentivata da impianti fotovoltaici.

Rispondi