Incentivi PMI per la certificazione di qualità

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Le istanze devono essere presentate via posta elettronica ed a mezzo posta raccomandata all'Assessorato della Regione Sardegna.

Due milioni di euro di risorse da destinare per concedere incentivi, sotto la forma del finanziamento a fondo perduto, per la certificazione di qualità. Succede nella Regione Sardegna dove l’Amministrazione, ed in particolare l’Assessorato ai Lavori Pubblici, ha pubblicato un apposito bando con apertura dei termini il prossimo 30 gennaio del 2012, e chiusura della presentazione delle domande il 30 marzo del 2012.

Le istanze devono essere presentate via posta elettronica ed a mezzo posta raccomandata all’Assessorato, ed in particolare al servizio appalti, contratti e segreteria dell’unità tecnica della Regione Sardegna.



INCENTIVI IMPRESE COMMERCIALI NELLA REGIONE SARDEGNA

Sono ammesse alla presentazione della domanda per ottenere i finanziamenti a fondo perduto quelle piccole e medie imprese che, aventi la sede legale ed operativa nella Regione Sardegna, puntano per la prima volta ad acquisire la certificazione di qualità in merito agli esecutori di lavori ed opere pubbliche. Secondo quanto riportato dal sito Internet della Regione Sardegna, la certificazione da acquisire deve essere rilasciata da soggetti regolarmente accreditati, e deve risultare essere conforme sia alla normativa nazionale vigente, sia alle norme europee appartenenti alla serie UNI EN ISO 9000.


FINANZIAMENTI REGIONALI IMPRESE TERZIARIO

L’incentivo ottenibile, al netto dell’imposta sul valore aggiunto (Iva) e delle altre tasse, può arrivare fino a 4.000 euro e comunque in ragione del 50% della spesa complessiva sostenuta. E sempre nel limite dei 4.000 euro, per le imprese giovanili e per quelle femminili il contributo erogabile può essere comunque innalzato in ragione di ulteriori 1.000 euro. Il Bando e la modulistica si possono visionare e scaricare dal sito Internet www.regione.sardegna.it.

Rispondi