Contributi congedo parentale per papà a tempo pieno

di Filadelfo Scamporrino Commenta

L’iniziativa è frutto di un apposito protocollo d’intesa, peraltro rinnovato, tra l’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale (Inps) e la Regione Piemonte.

Offrire ai papà che optano per il congedo parentale, nel primo anno di vita dei propri figli, un contributo aggiuntivo pari a 400 euro al mese. Succede nella Regione Piemonte con “Insieme a papà”, un Bando attraverso il quale si vuole incentivare il congedo parentale affinché non solo le madri possano fare le mamme, ma anche i papà possano esserlo a tempo pieno.

L’iniziativa è frutto di un apposito protocollo d’intesa, peraltro rinnovato, tra l’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale (Inps) e la Regione Piemonte nell’ambito di un progetto innovativo messo a punto assieme alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ed in particolare con il Dipartimento per la Pari opportunità.



DOMANDA CONGEDO DI MATERNITA’ E CONGEDO PARENTALE ONLINE

Nell’ambito della misura messa a punto per le famiglie, inoltre, sono previste anche agevolazioni a favore di quelle donne che, dopo la maternità, rientrano al lavoro. Questo perché spesso le lavoratrici, una volta diventate mamme, rinunciano alla propria carriera in quanto non riescono a conciliare l’occupazione con i tempi da dedicare al nucleo familiare.

APPRENDISTA IN GRAVIDANZA

Per visionare e scaricare il Bando relativo all’iniziativa “Insieme a papà” basta collegarsi alla pagina Web www.regione.piemonte.it/lavoro/pari. La domanda di accesso ai contributi deve essere presentata entro e non oltre la data del 31 marzo del 2013. L’Amministrazione regionale inoltre ricorda come entro il 13 febbraio prossimo scadano tre importanti Bandi, dati dal “Sostegno a modalità flessibili di organizzazione del lavoro”, “Azioni per l’aggiornamento delle donne assenti dal lavoro e per la facilitazione al rientro”, e “Realizzazione e prima attivazione di nidi aziendali, anche in ambito rurale”.

Rispondi