Arriva la tassa sulle auto di lusso

di Francesco Di Cataldo Commenta

La manovra prevede un aumento del bonus per l'acquisto di una macchina ecologica fino a raggiungere..

Bugatti veyron

E’ una manovra da 500 milioni di euro quella annunciata dal ministro per lo sviluppo Claudio Scajola che va ad aiutare il settore delle auto in forte crisi che ha detta del presidente di Confindustria Marciegaglia offre lavoro a 300.000 persone tra dipendenti diretti e dell’indotto.

La manovra prevede un aumento del bonus per l’acquisto di una macchina ecologica fino a raggiungere i 1400/1500 euro in caso di rottamazione di autovetture più vecchie del 1999. Non è specificata alcuna tassa per chi possiede una macchina di lusso, ma il ministro Scajola ha parlato di un malus di 500 euro per coloro che possiedono un’auto di grossa cilindrata quindi inquinante.


Non si parla quindi di lusso, ma di cilindrata e in questo momento le auto più inquinanti sembrano essere i grandi SUV che possono raggiungere anche i 6000 di cilindrata. Con questa manovra si potrebbe ammortizzare il calo delle vendite del settore auto di almeno 10 punti percentuali il chè potrebbe aiutare un settore che nelle casse dello stato portano un gettito di ben 81 miliardi grazie al lavoro di oltre 2500 aziende che producono il principale prodotto interno lordo del paese.


La borsa italiana ha reagito bene a questa manovra tanto da far registrare nella giornata di ieri un incremento del titolo FIAT di 6,27 punti percentuali. Una manovra che quindi potrebbe aiutare un settore importante in crisi e potrebbe aiutare a mantenere il livello dell’inquinamento nei limiti delle normative europee.

Fonte | Il Sole 24 Ore

Rispondi