4 punti per lo sviluppo economico

di Giuseppe Aymerich Commenta

A settembre la vita politica del nostro Paese ritornerà a pieno ritmo..

A settembre la vita politica del nostro Paese ritornerà a pieno ritmo, dopo un’estate trascorsa principalmente fra polemiche e questioni interne ai partiti.

Per promuovere la ripresa economica in Italia, sono state individuate diverse leve su cui puntare. “Il Sole 24 Ore”, in particolare, ne ha ipotizzate quattro su cui i tecnici del ministero dell’Economia stanno lavorando proprio in questo periodo. Va peraltro notato come al ministro Tremonti manchi tuttora il confronto con un collega al dicastero dello Sviluppo Economico, dopo le ormai remote dimissioni volontarie di Claudio Scajola, ancora privo di sostituto.


La prima direttrice è la ricerca scientifica. Il ministro Mariastella Gelmini ha messo a punto un piano nazionale per affrontare l’ormai annoso gap nei confronti dei nostri concorrenti occidentali. Le risorse stimate ammontano a quasi sedici miliardi di euro per il prossimo triennio, ma sarà Tremonti a stabilire, conti alla mano, quanto poter stanziare effettivamente.

Al secondo posto, il rilancio energetico del nostro Paese, in particolare con il prossimo step dell’iter di ritorno al nucleare: la scelta dei siti dove collocare gli impianti. Al più tardi a gennaio, infatti (ma più probabilmente già in autunno), conosceremo i luoghi deputati ad ospitare le centrali atomiche.

C’è poi il capitolo della libertà d’impresa. In attesa di saperne di più sulla famosa SCIA (la segnalazione certificata d’inizio attività con cui si potrà, per usare uno slogan ormai comune, “fare impresa in un giorno”), i tecnici del ministero stanno studiando ulteriori semplificazioni sui vari adempimenti, basate per lo più sull’impiego della telematica.


Infine, la questione secolare delle infrastrutture al Mezzogiorno, che avrà i suoi cardini nella creazione delle annunciate (ma ancora misteriosissime) “zone a burocrazia zero” e nell’avvio dei lavori del controverso e mastodontico ponte di Messina.

Fonte: Il Sole 24 Ore

Rispondi