Voucher per la digitalizzazione delle Pmi, la proroga al 12 febbraio

di Fabiana Commenta

È stata prorogata alle ore 17 di lunedì 12 febbraio la scadenza per la presentazione delle domande per i voucher per la digitalizzazione: il Mise ha concesso la proroga della scadenza (inizialmente fissata per venerdì 9 febbraio) a causa dei problemi riscontrati dal sito. È causa del boom di accessi il sito è stato rallentato tanto non riuscire più a raccogliere le domande inviate entro i termini previsti.

voucher, impresa digitalizzazione, regioni, finanziamenti, start up, Nuova Sabatini

Gli utenti hanno chiesto il rinvio che alla fine è stato concesso. 

Si è determinato un picco di accessi alla piattaforma informatica e una parte degli utenti ha avuto difficoltà nel completamento delle attività di predisposizione e invio delle domande di accesso alle agevolazioni. In ogni caso, anche oggi la piattaforma ha acquisito regolarmente le domande, in numero di oltre 12.000, che si aggiungono alle oltre 70.000 inviate dal 30 gennaio all’8 febbraio.

Si legge sul sito del Mise che informa che la scadenza è stata posticipata per consentire alle imprese il giusto completamento delle attività.

In palio ci sono risorse disponibili pari a 100 milioni di euro: il voucher che viene erogato è utilizzabile per l’acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che possano migliorare l’efficienza aziendale, modernizzare l’organizzazione del lavoro con strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, ma anche sviluppare soluzioni di e-commerce o usufruire della connettività a banda larga e ultralarga.

Il  contributo è pari fino a 10 mila euro per interventi di digitalizzazione dei processi aziendali: ciascuna impresa può beneficiare di un unico voucher fino a 10 mila euro nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

VOUCHER DIGITALI IN LOMBARDIA, COME FARE RICHIESTA

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Rispondi