Prestiti regionali agevolati alle imprese agricole

di Lucia Guglielmi Commenta

Su un volume complessivo di finanziamenti bancari pari a 105 milioni di euro, le imprese agricole potranno ottenere sui prestiti uno sconto sul tasso pari a ben 1,7 punti percentuali.

In Emilia-Romagna la Regione ha messo sul piatto, a valere sull’annata agraria 2012, risorse per complessivi 1,8 milioni di euro grazie alle quali le imprese agricole operanti sul territorio potranno ottenere prestiti ad un tasso ridotto.

Su un volume complessivo di finanziamenti bancari pari a 105 milioni di euro, le imprese agricole potranno infatti ottenere sui prestiti uno sconto sul tasso pari a ben 1,7 punti percentuali. In particolare, i finanziamenti bancari concessi sono quelli per il credito di conduzione, e poggiano su una delibera che la Giunta della Regione Emilia-Romagna ha approvato su proposta di Tiberio Rabboni, l’Assessore all’Agricoltura.




INCENTIVI GIOVANI AGRICOLTORI AL PRIMO INSEDIAMENTO

Per le imprese agricole emiliano-romagnole interessate, in accordo con quanto riporta il sito Internet ufficiale della Regione, c’è tempo fino e non oltre il 15 marzo del 2012 per presentare la domanda di prestito agevolato al Confidi cui appartiene ed al proprio istituto di credito. A fronte di un massimale di prestito concedibile per singola impresa pari a 150 mila euro, la domanda deve essere presentata al Confidi che provvede direttamente sia all’istruttoria, sia in caso di accettazione alla concessione ed alla liquidazione del contributo in conto interessi per il prestito.

FINANZIAMENTI FILIERA CORTA COMMERCIO AGRICOLO


Il finanziamento agevolato ottenibile è a breve termine, ed in particolare con una scadenza massima di 12 mesi e con la finalità di completamento di quello che è il ciclo produttivo annuale che dalla semina porta alla vendita del prodotto. Ed in ogni caso le richieste di credito agevolato non potranno essere inferiori alla soglia dei 6 mila euro.

Rispondi