Finanziamenti Sace-Confindustria per competitività PMI

di Lucia Guglielmi Commenta

Le PMI fiorentine aderenti alla Confindustria potranno avere accesso a tutta una serie di strumenti finanziari ed assicurativi.

A Firenze la Confindustria locale ha siglato con la Sace, società leader nelle assicurazioni sul credito, un importante accordo che potrà favorire l’internazionalizzazione delle PMI fiorentine attraverso un sostegno alla competitività sul mercato.

In particolare, secondo quanto reso noto da SACE, con l’accordo le PMI fiorentine aderenti alla Confindustria potranno avere accesso a tutta una serie di strumenti finanziari ed assicurativi, ma anche ad importanti iniziative a carattere formativo. I potenziali beneficiari sul territorio sono rappresentati da oltre duemila piccole e medie imprese fiorentine che potranno così ottenere sostegno e garanzie per le proprie attività legate all’espansione sui mercati esteri ed all’export.



AIUTI ALLE IMPRESE INDEBITATE CON EQUITALIA

In particolare, i prodotti SACE accessibili da parte delle PMI fiorentine spaziano dai servizi di factoring alle polizze che coprono i rischi di mancato pagamento, e passando per prodotti per la protezione degli investimenti effettuati all’estero, e per le cauzioni quali garanzie finanziarie per l’espansione sui mercati esteri e, quindi, per l’internazionalizzazione.

INCENTIVI PMI PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA’

Nei giorni scorsi intanto, sempre a sostegno dell’internazionalizzazione delle PMI, la Sace ha siglato anche un altro importante accordo, stavolta con Banca Carige. L’intesa consiste nello specifico nell’erogazione di nuovi finanziamenti per un controvalore complessivo pari a 20 milioni di euro. Sul plafond SACE potrà intervenire offrendo una garanzia pari fino al 70% dell’erogato. Le finalità di concessione dei finanziamenti sono ampie e spaziano dall’acquisizione di partecipazioni non finanziarie in PMI estere alla pubblicità, promozione e partecipazione a fiere aventi un carattere internazionale.

Rispondi