Finanziamenti per ammodernare le aziende agricole

di Filadelfo Scamporrino Commenta

La priorità nell'assegnazione dei contributi, attraverso delle maggiorazioni, sarà data ai giovani.

Sono pronti ed erogabili, nella Regione Toscana, 7,5 milioni di euro di fondi pubblici a favore delle aziende agricole e delle attività forestali. Questo grazie a degli appositi bandi attuativi che sono stati già pubblicati sul Burt, il Bollettino Ufficiale della Regione Toscana; trattasi, nello specifico, di due misure a valere sul Piano di Sviluppo Rurale: quella recante la “Migliore valorizzazione economica delle foreste”, e quella relativa a “Ammodernamento delle aziende agricole”.

La priorità nell’assegnazione dei contributi, attraverso delle maggiorazioni, sarà data sia ai giovani, sia a quelle istanze presentate in passato che, pur essendo ammissibili, non hanno ricevuto il finanziamento a fondo perduto per esaurimento dei fondi a disposizione.



REGIONE TOSCANA RICAPITALIZZA LE INDUSTRIE IN CRISI

Con la finalità di migliorare la sicurezza sul lavoro, nonché per il miglioramento ambientale e fondiario, nel limite dei fondi stanziati è possibile ottenere un contributo a fondo perduto da un minimo del 20% ad un massimo, per specifici casi, del 40% dell’importo del progetto da realizzare. Il tutto fermo restando che, come sopra accennato, se a realizzare l’investimento è un giovane agricoltore, allora scatta una premialità pari ad un 10% di contributo a fondo perduto aggiuntivo rispetto a quello di norma ottenibile.

RIDUZIONE IRAP IMPRESE VIRTUOSE

Per gli interventi sulle foreste, e per migliorare i boschi, il contributo parte dal 50% per arrivare fino al 60% per i territori delle aree montane svantaggiate. In accordo con quanto riportato dal sito Internet della Regione Toscana, le domande per l’ottenimento dei contributi, scaricabili dal sito www.artea.toscana.it, possono essere inviate entro e non oltre le ore 13 del 15 marzo del 2012.

Rispondi