Finanziamenti filiera corta commercio agricolo

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Pronto in Toscana un Bando da quasi 380 mila euro per la concessione di finanziamenti a sostegno della cosiddetta filiera corta.

E’ stato pubblicato oggi, mercoledì 4 gennaio del 2012, sul Burt, il Bollettino Ufficiale della Regione Toscana, un importante ed interessante Bando per il sostegno al settore agro-alimentare. Trattasi, nello specifico, di un Bando da quasi 380 mila euro per la concessione di finanziamenti a sostegno della cosiddetta filiera corta, ovverosia per i mercati gestiti direttamente dai produttori, per gli spacci locali ed anche per nuove iniziative pilota nel settore.

Con la pubblicazione del Bando sul Burt, ora toccherà a Comuni della Regione Toscana, entro e non oltre la data del 3 marzo del 2012, andare a presentare la domanda per l’accesso ai contributi.



CONTRIBUTI FONDO PERDUTO PER LO SVILUPPO RURALE

La Toscana non è nuova a queste iniziative visto che in passato, sempre a sostegno della filiera corta dell’agro-alimentare, sono stati messi a punto altri tre bandi che, in accordo con quanto messo in risalto da Gianni Salvadori, l’Assessore all’Agricoltura, hanno permesso a ben 3 mila imprese agricole sul territorio, e ad altre 1.500 imprese dell’indotto, di valorizzare i propri prodotti attraverso il canale della vendita diretta.

CALCOLO DEL REDDITO CATASTALE PER LE SOCIETA’ AGRICOLE

Per il sostegno ai mercati dei produttori, l’accessibilità ai contributi è condizionata e subordinata alla realizzazione di progetti che prevedano, almeno una volta al mese, vendite dirette ed all’aperto di prodotti locali e di prodotti dell’agro-alimentare di qualità. E per i contributi ai progetti speciali, invece, la Regione Toscana con i finanziamenti andrà a premiare quei progetti di sperimentazione e di innovazione sempre nel campo della vendita diretta.

Rispondi