Credito imprese per superare la crisi

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Finanziamenti per il rilancio dell’imprenditoria attraverso l’accesso al credito, ma anche quelli che sono i parametri qualitativi con cui avviene la valutazione delle PMI.

Un plafond di finanziamenti, pari a 2,6 milioni di euro, a favore delle piccole e medie imprese per superare la crisi. Questo, in estrema sintesi, è quanto prevede un accordo che nei giorni scorsi hanno siglato da un lato Rete Imprese Italia, l’Associazione che rappresenta le PMI di Confesercenti, Casartigiani, Confcommercio, Cna e Confartigianato, e Unipol Banca. Nell’intesa rientra quindi il rilancio dell’imprenditoria attraverso l’accesso al credito, ma anche quelli che sono i parametri qualitativi con cui avviene la valutazione delle PMI.

L’accordo tra le Associazioni imprenditoriali ed il sistema del credito, nello specifico caso Unipol Banca, permetterà di conseguenza di facilitare il dialogo tra le piccole e medie imprese ed il sistema bancario in modo che le aziende sane possano crescere, svilupparsi ed uscire da situazioni di difficoltà congiunturali e temporanee.



FINANZIAMENTI AGEVOLATI PMI FONDO JEREMIE

Nel complesso, quindi, quello tra Unipol Banca e Rete Imprese Italia è in tutto e per tutto un accordo di sistema a favore della crescita delle piccole e medie imprese. Questo perché, a fronte dell’utilizzo di tecnologie innovative, l’accordo permette di offrire alle PMI un ampio ventaglio di soluzioni personalizzate e di servizi e prodotti per l’accesso al credito in modo tale da supportare il sistema imprenditoriale in una fase come quella attuale caratterizzata da difficoltà diffuse.

FINANZIAMENTI EUROPEI PER AVVIARE L’IMPRESA

Rete Imprese Italia, in rappresentanza dei propri Associati, ovverosia quelli aderenti alla Confesercenti, Casartigiani, Confcommercio, Cna e Confartigianato, non è nuova a questi accordi attraverso i quali le PMI possono accedere ai prodotti bancari, mutui, prestiti, fidi e finanziamenti, potendo ottenere condizioni agevolate, soluzioni personalizzate e burocrazia ridotta al minimo.

Rispondi