1,5 milioni di euro alle aziende danneggiate dal sisma

di Vito Verna Commenta

Ben vengano le iniziative come quella della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Modena che, proprio in queste ultime ore, avrebbe deciso di stanziare ben 1,5 milioni di euro alle aziende maggiormente danneggiate dal sisma.

1,5 milioni di euro alle aziende danneggiate dal sisma

Lo sciame sismico che, sin dalla notte tra sabato 19 maggio e domenica 20 maggio 2012, starebbe in queste ore sconvolgendo l’Emilia – Romagna seminando panico e distruzione, avrebbe causato, oltre alle numerose vittime di cui sono ormai ben noti i volti ed i nomi, anche innumerevoli danni materiali.

INCENTIVI REGIONE LAZIO AUTO-IMPRENDITORIALITA’ E START-UP

Questi ultimi, è giusto sottolinearlo affinché si capisca, davvero, la vera e propria gravità della situazione, non sarebbero ascrivibili solamente al patrimonio artistico e culturale, che pure sarebbe stato completamente spazzato via dal terremoto, bensì anche, e oseremmo dire soprattutto, alle numerose aziende agricole che, in quei territori, sarebbero sorte all’unico scopo di dare sostentamento ai propri dipendenti ed alle famiglie degli stessi.

CONTRIBUTI MICROIMPRESE REGIONE SICILIA

Molte di queste, gravate anche dal peso, ormai insostenibile, del costo del lavoro e dell’attuale crisi economica e finanziaria, potrebbero letterealmente non riprendersi e, purtroppo dichiarare fallimento e chiudere definitivamente i battenti.

INCENTIVI PMI CCIAA PISA

Ben vengano, dunque, le iniziative come quella della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Modena che, proprio in queste ultime ore, avrebbe deciso di stanziare ben 1,5 milioni di euro alle aziende maggiormente danneggiate dal sisma.

Non molti, certamente, in considerazione degli ingentissimi danni che tale drammatico evento naturale avrebbe causato (la cui vera entità, purtroppo, si potrà valutare solamente sul lungo periodo), ma abbastanza per dimostrare ai cittadini che le istituzioni non sono lontane ed insensibili alle tragedie umane che in questi giorni si starebbero consumando e che, soprattutto, con l’aiuto collettivo dell’intera Italia, l’Emilia – Romagna potrebbe davvero riuscire a riprendersi economicamente e finanziariamente.

Rispondi