Festival dell’Economia a Trento

di Giuseppe Aymerich Commenta

Il capoluogo tridentino ospiterà fra il 29 maggio e il primo giugno la quarta edizione del Festival dell’Economia..

festival-economia-trento

Il capoluogo tridentino ospiterà fra il 29 maggio e il primo giugno la quarta edizione del Festival dell’Economia, un incontro internazionale di grande risonanza sui temi dello sviluppo sostenibile e della finanza globale.

Come negli anni passati, la città di Trento attende con impazienza lo svolgersi della kermesse, da cui si attende un consistente ritorno economico soprattutto sul fronte della ricettività e della ristorazione: nell’edizione del 2008, spiegano i dirigenti comunali, vi è stato un ritorno di due milioni e trecentomila euro circa, a fonte di circa un milione di euro di spese.


Alla rassegna, costituita prevalentemente da conferenze e tavole rotonde, parteciperanno numerose autorità internazionali, fra cui tre premi Nobel (Gorge Akerlov, James Heckman e Michael Spence) e numerosi docenti delle più prestigiose facoltà universitarie del pianeta.

Il programma prevede parecchi temi di discussione, ma ovviamente sarà la crisi degli ultimi mesi a rappresentare il trait-d’union dei diversi interventi.


Si cercherà di capire come mai la crisi sia scoppiata all’improvviso senza che gli analisti l’avessero prevista; si discuterà del crollo della fiducia di consumatori e imprese, e di come questa incida pesantemente sulle possibilità di ripresa; si tenterà inoltre di prevedere come si configurerà il mondo della finanza dopo che si sarà placata la bufera.

Il tema principale, tuttavia, sarà un altro, e cioè come alla crisi globale si possa cercare di trovare una soluzione valorizzando i punti forti delle singole aree territoriali. “Risposte locali per la crisi globale”, ha sintetizzato lo slogan coniato dal presidente della Provincia Autonoma, Lorenzo Dellai.

L’intero evento sarà organizzato in stretta collaborazione con il quotidiano “Il Sole 24 Ore”, che tramite la propria televisione garantirà anche la copertura mediatica dell’evento, trasmettendo tutti gli interventi e approfondendo in studio gli argomenti sollevati.

Rispondi