Aliquote ed agevolazioni IMU prime case

di Vito Verna 1

Vediamo insieme, dunque, aliquote ed agevolazioni IMU stabilite dal Comune di Milano, dal Comune di Bari, dal Comune di Catania, dal Comune di Verona, dal Comune di Padova, dal Comune di Venezia e dal Comune di Napoli in relazione alle prime case dei propri cittadini contribuenti.

Aliquote ed agevolazioni IMU prime case

 

Nonostante siano ancora più dell’80% i Comuni italiani che non avrebbero ancora provveduto a definire aliquote ed agevolazioni IMU relative alle prime case, alle seconde case ed agli immobili commerciali e d’impresa, sarebbe comunque già oggi possibile provare a delineare una mappa, per quanto incompleta e provvisoria, delle aliquote e delle agevolazioni IMU già stabilite da molti Comuni italiani.

RAVVEDIMENTO OPEROSO RITARDATO VERSAMENTO IMPOSTA MUNICIPALE UNICA

I cittadini contribuenti di codesti Comuni, con tutto l’anticipo richiesto in simili casi per il corretto ed adeguato espletamento delle più diverse pratiche burocratiche inerenti il pagamento dell’ultima rata dell’Imposta Municipale Unica 2012, potranno dunque già provvedere alla definizione dell’importo del saldo di dicembre 2012 dell’Imposta Municipale Unica 2012 che, quasi ovunque in tutta Italia, dovrebbe essere identico, se non di poco superiore o, in caso di particolarmente vantaggiose agevolazioni fiscali, di poco inferiore a quello dell’acconto di giugno 2012 dell’Imposta Municipale Unica 2012.

ACCERTAMENTO MANCATA PRESENTAZIONE DICHIARAZIONE IMU

Vediamo insieme, dunque, aliquote ed agevolazioni IMU stabilite dal Comune di Milano, dal Comune di Bari, dal Comune di Catania, dal Comune di Verona, dal Comune di Padova, dal Comune di Venezia e dal Comune di Napoli in relazione alle prime case dei propri cittadini contribuenti.

COMUNE DI MILANO

Il Comune di Milano avrebbe stabilito un’aliquota IMU, relativa al saldo di dicembre 2012 dell’Imposta Municipale Unica 2012, equivalente allo 0,4%.

RAVVEDIMENTO OPEROSO MANCATA PRESENTAZIONE DICHIARAZIONE IMU

Questa potrà venir ridotta, sino a raggiungere lo 0,36%, nel caso in cui l’immobile rientri nelle categorie A4 ed A5 (ovverosia case popolari e case ultra – popolari).

COMUNE DI BARI

Il Comune di Bari avrebbe stabilito un’aliquota IMU, relativa al saldo di dicembre 2012 dell’Imposta Municipale Unica 2012, equivalente allo 0,4%.

Previste importanti detrazioni, sino a 150 euro, per tutti i cittadini contribuenti che non riescono a dichiarare più di 50.000 euro l’anno e non sono proprietari di una seconda abitazione al di fuori del Comune di residenza

COMUNE DI CATANIA

Il Comune di Catania avrebbe stabilito un’aliquota IMU, relativa al saldo di dicembre 2012 dell’Imposta Municipale Unica 2012, equivalente allo 0,55%.

Questa potrà venir ridotta, sino a raggiungere lo 0,4%, nel caso in cui l’immobile rientri nelle categorie A4 ed A5 (ovverosia case popolari e case ultra – popolari).

COMUNE DI VENEZIA

Il Comune di Venezia avrebbe stabilito un’aliquota IMU, relativa al saldo di dicembre 2012 dell’Imposta Municipale Unica 2012, equivalente allo 0,4%.

Questa potrà venir ridotta, sino a raggiungere lo 0,2%, nel caso in cui il proprietario sia titolare di assegno sociale.

COMUNE DI VERONA

Il Comune di Verona avrebbe stabilito un’aliquota IMU, relativa al saldo di dicembre 2012 dell’Imposta Municipale Unica 2012, equivalente allo 0,4%.

Questa potrà venir ridotta, sino a raggiungere lo 0,35%, nel caso in cui il proprietario sia portatore di handicap.

COMUNE DI PADOVA

Il Comune di Padova avrebbe stabilito un’aliquota IMU, relativa al saldo di dicembre 2012 dell’Imposta Municipale Unica 2012, equivalente allo 0,4%.

Previste importanti detrazioni, sino a 250 euro, nel caso in cui l’immobile sia abitato da almeno una persona invalida almeno al 74%.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (1)

  1. ho una figlia che dal mese ottobre 2011 non lavora,ha un mutuo mensile di euro 500,tocca pagare l’imu? tanto il papa’ pensionato deve pagare e’ corretto?????

Rispondi