Temporary manager chi è e cosa fa

di Stefania Russo Commenta

In Italia nel corso degli ultimi anni si è registrato un sempre più frequente e progressivo ricorso...

In Italia nel corso degli ultimi anni si è registrato un sempre più frequente e progressivo ricorso delle aziende alla figura del temporary manager, una persona altamente specializzata con una consolidata esperienza nel settore e alla quale viene affidata la gestione di un’impresa, di una sua singola divisione oppure di un determinato aspetto di essa.

Il ricorso a questa tipologia di figura ha registrato un incremento nel corso degli ultimi anni soporattutto per via della crisi che ha colpito l’intera economia mondiale, mettendo in ginocchio numerose aziende.


In momenti di difficoltà, infatti, diverse aziende hanno scelto di affidarsi ad una persona esterna e altamente qualificata per gestire determinati aspetti, ad esempio per predisporre un piano di taglio dei costi, un piano di riduzione del personale, nonchè per predisporre piani di crescita o di sviluppo di nuovi business. Tutte azioni volte quindi ad un miglioramento delle performance e delle capacità di gestione.

[LEGGI] REPUTATION MANAGER, UNA NUOVA FIGURA PROFESSIONALE

Tra le aree di attività in cui si è registrato un maggior ricorso alla figura del temporary manager figura: lo sviluppo di competitività delle piccole e medie imprese, soprattutto mediante il rafforzamento delle competenze manageriali presenti in azienda; l’avvio di nuove imprese; il ricorso a forme di supporto alle imprese fornite dallo Stato o dalle Regioni; il recupero di aziende vicine al fallimento.

[LEGGI] FAMILY MANAGER PER CONCILIARE LAVORO E VITA PRIVATA

L’unica nota dolente di questa nuova tendenza, tuttavia, come segnalano gli esperti, è una forte presenza di offerta non qualificata. Bisogna infatti diffidare da annunci pubblicati su siti poco raccomandabili e da aziende che offronto servizi di questo tipo senza fornire sufficienti informazioni sulla persona che verrà inviata in azienda. E’ consigliabile affidarsi a temporary manager qualificati e le cui competenze ed esperienze possono essere esaminate e verificate.

Rispondi