Privacy: le parcelle dei professionisti direttamente sul lavoro

di Francesco Di Cataldo Commenta

Il garante per la tutela dei dati personali ha quindi stabilito che è lecito inviare sul luogo di lavoro le parcelle..

Un dipendente comunale aveva presentato ricorso al garante della privacy dopo aver ricevuto la parcella per una consulenza direttamente sul posto di lavoro. La parcella proveniva da un avvocato quindi da un professionista.

Il garante per la tutela dei dati personali ha quindi stabilito che è lecito inviare sul luogo di lavoro le parcelle provenienti dalle consulenze di liberi professionisti se non è comunicato dal cliente il luogo di residenza.



Con questo provvedimento si mette quindi chiarezza sull’invio delle fatture che come sappiamo contengono dati sensibili e che quindi sono soggette ad una tutela per la privacy (legge 196 del 2003). La legge per la tutela dei dati pesonali è indicata direttamente sul sito GarantePrivacy sul quale è possibile anche trovare tutti i recapiti per poter avere anche chiarimenti telefonici.

Se avete un’attività vi consiglio di fare un giro sul sito del garante in modo da non incappare in problemi burocratici che possono portare al pagamento di pesanti sanzioni amministrative, ma anche penali. E’ sempre meglio conoscere ogni normativa vigente dal punto di vista della tutela dei dati personali.

Rispondi