Proroga comunicazione delle operazioni IVA pari o superiori a 3.600 euro

di Vincenzo Cocozza Commenta

proroga termine comunicazione

Con il provvedimento 56565 del 2012 firmato dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, è stato differito al 15 ottobre 2012 il termine per la comunicazione telematica, da parte degli operatori finanziari, dei dati di operazioni di importo pari o superiore a 3.600 euro rilevanti ai fini IVA, relative al periodo 6 luglio – 31 dicembre 2012, in cui l’acquirente è un consumatore finale che ha pagato con carta di credito, di debito o prepagata.

NOVITA’ SPESOMETRO 2012

La deadline per il cosiddetto “Spesometro” slitta, dunque, rispetto al termine del 30 aprile 2012 (precedentemente fissato con il provvedimento del 29 dicembre 2011) in modo da consentire ai soggetti obbligati di predisporre i necessari adeguamenti tecnici, anche a seguito delle modifiche apportate al tracciato record per la comunicazione. Con lo stesso provvedimento il Direttore dell’Agenzia delle Entrate annuncia inoltre la soppressione dell’allegato al provvedimento del 29 dicembre 2011, contenente le specifiche tecniche, la cui versione sostitutiva sarà a breve comunicata sul portale dell’ente.

PRINCIPALI SCADENZE FISCALI MARZO-APRILE 2012

Entro il nuovo termine del 15 ottobre, gli operatori finanziari dovranno comunicare sia le operazioni rilevate entro il periodo sopra indicato, sia il codice fiscale degli operatori commerciali con cui hanno stipulato un contratto di installazione dei dispositivi Pos (Point of Sale) adibiti alla ricezione di pagamenti con moneta elettronica, incluse eventuali cessazioni, oltre che il codice identificativo di ciascun terminale. Per le comunicazioni dei dati relativi a operazioni rilevate a partire dal 2012, il termine è fissato al 30 aprile dell’anno successivo a quello di riferimento.

Rispondi