Dichiarazione IRAP 2010

di Giuseppe Aymerich Commenta

È disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate la bozza della dichiarazione IRAP dell’anno prossimo, riferita al 2009..

pagamento irap

È disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate la bozza della dichiarazione IRAP dell’anno prossimo, riferita al 2009. Per il secondo anno, l’esposizione di tutti i dati rilevanti per il calcolo della base imponibile e dell’imposta regionale sulle attività produttive avverrà su un modello apposito, slegato da UNICO.

Fermo restando che alla stagione delle dichiarazioni manca ancora molto e dunque la versione definitiva del modello potrebbe trovare delle variazioni oggi impreviste (si parla spesso, d’altronde, di cospicui tagli da apportare al tributo), si registra che nell’ultimo anno il legislatore non ha assunto nessuna decisione in materia di IRAP.


Le leggi in proposito sono rimaste pressoché uguali a se stesse (cosa che, in ambito tributario, è più unica che rara), così l’Agenzia non ha trovato motivi di apportare modifiche significative al modello di dichiarazione, che è quasi identico a quello dell’anno precedente. Vi è dunque una grossa differenza con la bozza della dichiarazione IVA, che è stata, al contrario, soggetta a profondo restyling.


In ambito IRAP, l’Agenzia delle Entrate si è limitata innanzitutto ad eliminare alcuni righi che facevano riferimento a norme eccezionali previste per il 2008, ormai non più attuali. Scompaiono dunque dal quadro IR i righi dedicati al taglio di tre punti percentuali dell’acconto del novembre 2008 a favore dei soggetti passivi IRES, mentre nel quadro IS sono soppressi i campi riservati alle deduzioni per incrementi dell’occupazione, non più operanti.

A fronte di due soppressioni, un’introduzione. Nella sezione del quadro IR dedicata alla ripartizione della base imponibile fra le varie Regioni o Province autonome interessate, appare una nuova colonna: è quella destinata a raccogliere la parte di base imponibile prodotta in una delle zone franche urbane di recente istituzione, in cui opera al momento una totale esenzione dall’imposta.

Rispondi