Nuove regole fatturazione elettronica gennaio 2013

di Vito Verna 1

La nuova normativa, coma poc'anzi anticipato, entrerà in vigore non appena il Ministero dell'Economia e delle Finanze provvederà a recepire la su indicata direttiva comunitaria che, in particolar modo, dovrebbe riguardare la definitiva equiparazione tra la fattura cartacea e la fattura elettronica.

Nuove regole fatturazione elettronica gennaio 2013

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, attualmente presieduto dal Ministro Vittorio Grilli, dovrebbe recepire, entro martedì 1 gennaio 2013, la Direttiva 2012/45/UE dell’Unione Europea che, come forse già saprete, dovrebbe modificare le regole relative alla possibilità di fatturazione elettronica tra due soggetti, giuridici o fisici, titolari di partita IVA.

COME CORREGGERE UNA FATTURA

La nuova normativa, coma poc’anzi anticipato, entrerà in vigore non appena il Ministero dell’Economia e delle Finanze provvederà a recepire la su indicata direttiva comunitaria che, in particolar modo, dovrebbe riguardare la definitiva equiparazione tra la fattura cartacea e la fattura elettronica.

GESTIONALE FATTURAZIONE GRATIS

Stando a quanto sarebbe stato sino ad oggi possibile appurare, infatti, le nuove regole, teoricamente in vigore a partire da martedì 1 gennaio 2012, dovrebbero prevedere la possibilità per gli operatori di decidere, volta per volta, quale procedura gestionale individuare, e successivamente utilizzare, affinché autenticità ed integrità della fattura elettronica possano venir garantite in qualsiasi momento dell transazione economica e per tutta la durata di conservazione della succitata fattura.

CORREZIONE FATTURE CON IVA AL 20% ANZICHÈ AL 21%

In particolar modo, dunque, non sarà più obbligatorio, per il ricevente, utilizzare il formato XML per la gestione delle fatture elettroniche ricevute che, dunque, potranno venir inviate, anche in semplicissimo formato PDF, come banali allegati di un qualsiasi messaggio di posta elettronica.

Inoltre, è forse questa sarebbe una delle più importati novità, le parti coinvolte nella transazione potranno accordarsi, sulle modalità di composizione, invio, ricezione e gestione della fattura elettronica, semplicemente verbalmente e, dunque, senz’alcuna necessità di redarre alcun tipo di documento.

Commenti (1)

  1. Finalmente un pò di semplificazione và bene.Resto un pò perplesso sul decidere verbalmente questo secondo me potrebbe fare aumentare la disorganizzazione

    Che ne pensate ?

Rispondi