Modulo ritenuta d’acconto ridotta

di Stefania Russo Commenta

Tra i moduli ritenute d'acconto figura il modulo ritenuta d'acconto ridotta, ossia una dichiarazione che viene inviata al proprio committente...

Tra i moduli ritenute d’acconto figura il modulo ritenuta d’acconto ridotta, ossia una dichiarazione che viene inviata al proprio committente mediante raccomandata con avviso di ricevimento dagli intermediari del commercio che si avvalgono in via continuativa dell’opera di dipendenti o terzi.

Tale dichiarazione è finalizzata alla richiesta di poter beneficiare della ritenuta d’acconto in misura ridotta delle provvigioni, che viene così calcolata sul 20% anzichè sul 50%. Di seguito un esempio di richiesta di applicazione della ritenuta d’acconto ridotta.


FAC SIMILE MODULO RITENUTA D’ACCONTO RIDOTTA

Raccomandata A.R.

Nome e cognome intermediario

Via

Cap Città

Spett. …

Via

Cap Città

Oggetto: Richiesta applicazione ritenuta ridotta sulle provvigioni per l’anno ….

Il sottoscritto … nato a … il … e residente a … in via …., codice fiscale … partita Iva …, iscritto al R.I. di … al n. … Rea …, iscritto all’albo agenti di … al n. …, dichiara sotto la propria responsabilità la sussistenza delle condizioni richieste per poter beneficiare della ritenuta d’acconto in misura ridotta sulle provvigioni corrisposte nell’anno …, così come previsto degli artt. 2 e 3 del D.M. 16.4.83 e dell’art. 25-bis del DPR n. 600/73.

Pertanto richiede a codesta ditta che l’aliquota prevista venga commisurata su un ammontare pari al 20% delle provvigioni, con l’impegno del sottoscritto a comunicare tempestivamente eventuali variazioni che facciano decadere tale beneficio.

Cordiali saluti

Luogo e data

Firma

Rispondi