Fenomeno moda

di Giuseppe Aymerich Commenta

Le mode sono un fenomeno sostanzialmente incontrollabile, oltre che imprevisto..

orologio-silicone-ultraleggero-bis

Le mode sono un fenomeno sostanzialmente incontrollabile, oltre che imprevisto. Imprevisto perché, al di là di quelle che possono essere le strategie di marketing, in genere la moda nasce e si sviluppa di punto in bianco cogliendo di sorpresa gli stessi operatori; e incontrollabile perché non è possibile né prevederne le evoluzioni né tantomeno il declino e la conclusione.


Certamente l’impresa può metterci del suo coscientemente, ma il grosso del fenomeno resta, per così dire, “naturale”.

Ci sono mode che, una volta sorte, sembrano non essere destinate a tramontare, e altre che durano lo spazio di una stagione, da autentiche meteore (queste ultime sono forse le più numerose). Il discorso non riguarda solamente determinati prodotti, ma anche singole marche; tanto che, altri produttori che pure realizzano merci simili, non ottengono lontanamente gli stessi risultati.

L’esempio sempreverde della Coca-cola è certo illuminante; ma anche in tempi recenti abbiamo visto situazioni di rilievo: si pensi alle scarpe Timberland o agli orologi Swatch, fenomeni di mercato esplosi fra i quindici e i venticinque anni fa e tuttora ai vertici dei rispettivi settori.

Ben diversa la sorte di altri marchi, irrimediabilmente legati ad una certa fase storica, sociologica o culturale e declinati insieme alla stessa. Si pensi alla linea di prodotti d’abbigliamento Naj Oleari, esplosa negli anni Ottanta insieme ai paninari e caduta pressoché nel dimenticatoio insieme a loro.


Da ultimo, l’esempio del marchio alla moda più recente: la catena di negozi d’abbigliamento “Abercrombie & Fitch”, che ha da poco aperto a Milano la sua prima sede italiana, presa d’assalto dai consumatori della fascia più giovane.
E, a riprova del discorso tracciato, nessuno sa dire se fra cinque o dieci anni continuerà ad essere un logo ricercatissimo o sarà già stato sostituito nell’immaginario collettivo da nuovi miti.

Rispondi