Lettera di messa in mora

di Stefania Russo Commenta

In tutti i casi in cui si vanta un credito nei confronti di un soggetto è possibile intimarne il pagamento...

Qualora si vanti un credito nei confronti di un soggetto è possibile intimarne il pagamento mediante una lettera di messa in mora.

Tale fattispecie è disciplinata dall’art. 1219 del codice civile, il quale stabilisce che la costituzione in mora non è necessaria quando il debito deriva da un fatto illecito, quando il debitore afferma per iscritto di non voler procedere al pagamento oppure, qualora la prestazione debba essere eseguita presso il domicilio del creditore, nel caso in cui è scaduto il termine.

COSTITUZIONE IN MORA PER MANCATO PAGAMENTO FATTURA

Gli effetti delle lettera di messa in mora consistono nell’inizio della decorrenza degli interessi moratori nella misura dell’interesse legale, nell’interruzione del termine di prescrizione e nell’obbligo del debitore di risarcire l’eventuale danno subito per il ritardo nel pagamento.

Di seguito proponiamo un esempio di lettera di messa i mora, che dovrà poi essere adattata in base al caso specifico.

FAC SIMILE LETTERA DI MESSA IN MORA

Spett. …

Via

Cap Città

Oggetto: messa in mora ex art. 1219 c.c.

Il/La sottoscritto/a … nato/a … il … e residente a … in via … codice fiscale …

PREMESSO

che in data … (indicare il fatto che ha determinato l’insorgenza del credito, ad esempio mancato pagamento fattura, affitto, stipendio, ecc., e l’ammontare della somma) e che tale pagamento a tutt’oggi non risulta adempiuto nonostante i diversi solleciti

INTIMA

di pagare entro e non oltre … giorni dal ricevimento della presente tale somma e i relativi interessi moratori, valendo tale atto quale formale costituzione in mora ai sensi dell’art.1219 del codice civile.

Lo/a scrivente si riserva inoltre l’esercizio ogni diritto a lui riconosciuto, compreso il risarcimento dei danni subiti a causa del ritardo nell’adempimento del pagamento.

Distinti saluti

Luogo e data

Firma

Rispondi