Iscrizione anagrafe Onlus

di Stefania Russo Commenta

Le Onlus, ossia le organizzazioni non lucrative di utilità sociale che svolgono la propria attività nell'ambito di uno dei settori espressamente...

Le Onlus, ossia le organizzazioni non lucrative di utilità sociale che svolgono la propria attività nell’ambito di uno dei settori espressamente indicati dall’art.10 del D.Lgs n. 460/97, per poter beneficiare delle agevolazioni fiscali previste dallo stesso decreto e delle eventuali erogazioni liberali devono necessariamente essere iscritte all’anagrafe unica delle Onlus istituita presso il Ministero delle finanze.

Tale comunicazione deve avvenire mediante la compilazione di un apposito modello che dovrà poi essere consegnato alla Direzione regionale delle Entrate del Ministero delle Finanze competente per territorio.

DETRAZIONE EROGAZIONI LIBERALI

Affinché l’iscrizione possa essere effettuata è inoltre necessario che a tale modello venga allegata la dichiarazione resa dal rappresentante legale della Onlus e mediante la quale vengono attestate le attività svolte e la sussistenza dei requisiti previsti dalla legge.

Una volta ricevuta tale comunicazione, la Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate procede ad effettuare l’iscrizione all’anagrafe delle Onlus dopo aver verificato la regolarità della compilazione del modello di comunicazione, la corretta compilazione della dichiarazione sostitutiva e la sussistenza dei requisiti previsti dall’art. 10 del D.Lgs n. 460/97. L’amministrazione tributaria comunica al soggetto richiedente l’avvenuta iscrizione oppure la mancata iscrizione evidenziando i motivi in base ai quali è stata respinta la richiesta entro 40 giorni dalla presentazione della domanda di iscrizione.

SOGGETTI CHE POSSONO PRESENTARE DOMANDA DEL 5 PER MILLE

Al contrario, invece, non devono procedere alla comunicazione in quanto vengono automaticamente riconosciute come ONLUS le seguenti categorie di organizzazioni: le organizzazioni di volontariato previste dalla legge 266/1991 e iscritte negli appositi registri regionali e delle province autonome; le organizzazioni non governative riconosciute idonee ai sensi della legge 49/1987; le cooperative sociali previste dalla legge 381/1991, iscritte nel registro delle imprese alla sezione “cooperative a mutualità prevalente”.

Rispondi