Termine comunicazione operazioni rilevanti Iva slitta a luglio 2013

di Stefania Russo Commenta

L'Agenzia delle Entrate con provvedimento direttoriale datato 31 gennaio 2013 ha prorogato ulteriormente il termine ultimo per la comunicazione...

L’Agenzia delle Entrate con provvedimento direttoriale datato 31 gennaio 2013 ha prorogato ulteriormente il termine ultimo per la comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini Iva relative all’anno di imposta 2011, facendo slittare la data di scadenza per tale adempimento al 3 luglio 2013.

Il termine per l’inoltro della suddetta comunicazione, ricordiamo, era inizialmente stato fissato al 30 aprile 2012, successivamente era poi stato fatto slittare al 31 gennaio 2013 e ora ulteriormente prorogato al 3 luglio 2013.


L’adempimento, ricordiamo, consiste nell’obbligo di invio di una comunicazione contenente tutti i dati di acquisti, cessioni e prestazioni di importo pari o superiore a 3.600 euro in cui l’acquirente è un consumatore finale che ha pagato tramite Pos. Al riguardo si ricorda che il Dl 98/2011 ha spostato l’obbligo di comunicazione dal venditore all’operatore finanziario che emette la carta di credito, di debito o prepagata, nei casi in cui la vendita o la prestazione del servizio sia effettuata nei confronti di un consumatore finale che esegue il pagamento con moneta elettronica.

L’ulteriore rinvio del termine è stato deciso al fine di concedere maggiore tempo ai soggetti chiamati ad inoltrare le suddette comunicazioni, in modo tale da consentire loro di provvedere all’adeguamento dei sistemi informatici, anche in virtù delle modifiche apportate al tracciato record per la comunicazione.

L’Agenzia delle Entrate ha informato inoltre che la nuova versione delle specifiche tecniche da utilizzare per la comunicazione sarà allegata a un successivo provvedimento.

Rispondi