Società semplificate a responsabilità limitata in vigore dal 29 agosto 2012

di Vito Verna Commenta

Inoltre, nonostante per la costituzione della società semplificata a responsabilità limitata sarebbe necessaria la consulenza di un notaio i futuri imprenditori non dovranno sostenere alcuna spesa notarile e, a mo' di capitale sociale, potrà venir versato anche solamente un euro.

Società semplificate a responsabilità limitata in vigore dal 29 agosto 2012

Le società semplificate a responsabilità limitata, introdotte nell’ordinamento italiano dalla cosiddetta legge sulle liberalizzazioni (ovverosia dal dl 24 gennaio 2012 n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012 n. 27, intitolato “Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività”), prenderanno ufficialmente e concretamente il via a partire da domani giacché, proprio in data mercoledì 29 agosto 2012, entrerà in vigore il decreto ministeriale 23 giugno 2012, n. 138 che, come forse saprete, conterrebbe il modello di statuto societario standard necessario per l’avvio, per l’appunto, di una società semplificata a responsabilità limitata.

ATTO COSTITUTIVO SSRL

Il modello, come chiunque avrà modo di appurare personalmente, sarebbe in realtà davvero molto semplice e, a differenza di altri simili moduli burocratici, conterrebbe solamente una decida di campi che, come sarebbe estremamente facile intuire, andrebbero compilati con le informazioni anagrafiche relative ai soci e con le informazioni relative alla società in quanto tale.

SOCIETÀ SEMPLIFICATA A RESPONSABILITÀ LIMITATA

Inoltre, nonostante per la costituzione della società semplificata a responsabilità limitata sarebbe necessaria la consulenza di un notaio i futuri imprenditori non dovranno sostenere alcuna spesa notarile e, a mo’ di capitale sociale, potrà venir versato anche solamente un euro.

SSRL MODIFICHE ALLA NORMATIVA PROPOSTE DAL CNN

Da ricordare, infine, come sia necessario, per tutti i soci coinvolti, pena l’annullamento degli atti depositati e, dunque, dell’atto costitutivo della società stessa, avere meno di 35 anni di età.

In caso contrario sarebbe comunque possibile una società, con capitale societario estremamente limitato e nessun obbligo di redarre lo statuto societario standard, optando per un altrettanto vantaggiosa società a responsabilità limitata a capitale ridotto

Rispondi