Settori imprenditoriali leader in Italia

di Filadelfo Scamporrino Commenta

In termini numerici, e su scala regionale, in Lombardia c'è il 15,7% del totale delle imprese italiane.

L’agricoltura, il commercio e le costruzioni. Sono questi, anche ai tempi della crisi, i settori imprenditoriali leader in Italia. A rivelarlo è la Camera di Commercio di Milano nel consueto rapporto annuale realizzato prendendo a riferimento ed a confronto i dati relativi al registro delle imprese. In tutto in Italia si contano ben 5,3 milioni di imprese a conferma di come la voglia e la vocazione imprenditoriale degli italiani non si sia smorzata neanche con la pessima congiuntura finanziaria ed economica.

In termini numerici, e su scala regionale, in Lombardia c’è il 15,7% del totale delle imprese italiane con a ruota la Campania con l’8,9%, e la Regione Lazio con l’8,8%. Su scala provinciale, invece, Roma svetta prima di Milano che a sua volta precede Napoli e Torino.



FINANZIAMENTI AGRICOLTURA PAC 2014-2020

Oltre un quarto delle imprese in Italia, per la precisione il 26,9%, opera nel settore del commercio, mentre per il secondo e per il terzo posto ci sono rispettivamente l’agricoltura e le costruzioni con il 15,8% e con il 15,7%. E se questi sono i settori leader, quelli che maggiormente sono cresciuti, anno su anno, sono comunque altri.

FINANZIAMENTI UE PROGRAMMA PER LA COMPETITIVITA’

Dal Rapporto della Camera di Commercio di Milano, infatti, si registra un +36,8% di crescita per il comparto della fornitura di energia elettrica e gas, mentre crescono, ma a ritmi decisamente più contenuti, i settori dell’istruzione e della sanità e dell’assistenza sociale, rispettivamente, con un +7% ed un +6,3%; bene, considerando la crisi, anche le attività scientifiche, professionali e tecniche con un +3,8% anno su anno.

Rispondi