Salve le festività dei santi patroni italiani

di Vito Verna Commenta

Tutte le festività italiane, almeno sino alla fine di dicembre 2013, verranno celebrate nel proprio giorno di elezione e, dunque, almeno sino all'inizio del 2014, non verranno accorpate ai week - end.

Salve le festività dei santi patroni italiani

Tutte le festività italiane, almeno sino alla fine di dicembre 2013, verranno celebrate nel proprio giorno di elezione e, dunque, almeno sino all’inizio del 2014, non verranno accorpate ai week – end secondo una modalità, stabilita a proprio tempo dalla cosiddetta manovra di Ferragosto 2011 dall’allora Governo Berlusconi IV, che prevederebbe l’ampliamento del fine settimana al venerdì precedente piuttosto che al lunedì successivo.

INCENTIVI PMI CCIAA PISA

L’attuale Consiglio dei Ministri, infatti, avrebbe recentemente avuto modo di rivedere la norma contenuta nella su indicata legge di stabilità finanziaria, che come forse saprete avrebbe comunque provveduto a tutelare le festività più importanti del calendario italiano (quali, a titolo puramente esemplificativo, il 25 aprile, il 1° maggio ed il 2 giugno), ritenendo come una tale decisione debba considerarsi, sotto ogni punto di vista, completamente inutile.

CONTRIBUTI MICROIMPRESE REGIONE SICILIA

Sopprimere le festività, piuttosto che accorparle ai week – end, non solamente non porterebbe ad alcun reale beneficio, poiché il risparmio economico o finanziario derivante da una tale decisione sarebbe a tutti gli effetti da considerarsi irrisorio, bensì anche e soprattutto, purtroppo, contribuirebbe ad aumentare la già alta e sentita tensione tra i lavoratori italiani e i datori di lavoro italiani giacché, per lo meno nel settore privato, ciò potrebbe andare a violare il principio di salvaguardia dell’autonomia contrattuale.

INCENTIVI REGIONE LAZIO AUTO-IMPRENDITORIALITA’ E START-UP

Rispondi