Requisiti professionali somministrazione e commercio

di Stefania Russo Commenta

I requisiti professionali di cui devono obbligatoriamente essere in possesso coloro che svolgono attività commerciale di vendita...

I requisiti professionali di cui devono obbligatoriamente essere in possesso coloro che svolgono attività commerciale di vendita e somministrazione nel settore alimentare sono contenuti nell’art. 71 del decreto legislativo n° 59 del 26 marzo 2010. Tali requisiti devono essere posseduti anche da coloro che svolgono attività commerciale all’ingrosso riguardante prodotti alimentari, mentre i venditori all’ingrosso di prodotti non alimentari devono possedere solo i requisiti morali.

Come previsto dalla norma sopra citata, infatti, l’esercizio di un’attività di commercio relativa al settore merceologico alimentare, in qualunque forma, è subordinata al possesso di almeno uno dei requisiti professionali indicati nella norma stessa, ovvero:


– aver frequentato e aver superato un corso professionale per il commercio relativo al settore merceologico alimentare e/o un corso professionale per la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, istituito o riconosciuto dalla regione;
– aver conseguito un titolo di studio che abilita alla somministrazione di alimenti e bevande;
– essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di laurea per il cui conseguimento siano state studiate materie attinenti al commercio, alla preparazione o alla somministrazione degli alimenti;
– aver esercitato in proprio, per un periodo di almeno due anni, attività di vendita all’ingrosso o al dettaglio di prodotti alimentari oppure avere prestato la propria opera, sempre per almeno due anni, presso imprese esercenti l’attività nel settore alimentare in qualità di dipendente qualificato, di socio lavorante o di coadiutore familiare, comprovata dall’iscrizione all’INPS.

Nel caso in cui l’attività commerciale nel settore alimentare è svolta in forma societaria, il possesso dei requisiti professionali è richiesto al legale rappresentante o ad altra persona specificatamente preposta alla gestione commerciale, che deve essere nominata mediante apposito atto. Nel caso in cui, invece, tale attività sia svolta in forma individuale, il possesso dei requisiti è richiesto al titolare.

Rispondi