Meritocrazia ad personam come strategia aziendale

di Stefania Russo Commenta

Ai fini di una corretta gestione aziendale non deve assolutamente essere trascurato il fattore psicologico, elemento chiave del..

Ai fini di una corretta gestione aziendale non deve assolutamente essere trascurato il fattore psicologico, elemento chiave del concetto di meritocrazia ad personam introdotto da un recente studio della Psychological Science.

All’interno di un’azienda, infatti, ciascun individuo ha un ruolo fondamentale, tuttavia per potenziare le sue capacità e per far si che lavori impiegando al massimo le sue risorse è necessario adottare una politica aziendale che vada ad eliminare completamente la competitività tra colleghi e che allo stesso tempo porti il lavoratore ad agire non solo ai fini della scalata al successo ma soprattutto per migliorare le proprie capacità personali.


In questo modo, dunque, l’obiettivo principale di ciascun membro dello staff è quello di migliorare le proprie capacità, uno scopo capace di spronarlo continuamente e di generare nell’insieme un gruppo di lavoro in cui ognuno lavora impiegando al massimo le sue risorse e le sue competenze.

Quando l’individuo è spronato ad investire su se stesso, infatti, la sua ambizione personale cresce costantemente e lo porta ad imboccare e a seguire un percorso formativo senza dubbio proficuo ai fini del rendimento aziendale.

Il lato psicologico, dunque, è un fattore determinante ai fini del buon funzionamento di un’azienda, rappresenta senza dubbio un aspetto che non bisogna trascurare e di cui bisogna tener conto costantemente nella maggior parte delle situazioni che si vanno ad affrontare nel corso della vita di un’azienda.

Rispondi