Gli incentivi alle imprese continueranno anche dopo il Quinto Conto Energia

di Vito Verna Commenta

Il futuro del fotovoltaico italiano sembrerebbe essere attualmente seriamente compromesso ed i segnali, sempre più preoccupanti, che dagli scorsi giorni starebbero rincorrendosi a ZeroEmission Rome, una tra le fiere italiane più importanti in tema di energie rinnovabili, sostenibilità ambientale, lotta ai cambiamenti climatici ed emission trading, non lascerebbero presagire davvero nulla di buono.

Gli incentivi alle imprese continueranno anche dopo il Quinto Conto Energia

Il futuro del fotovoltaico italiano sembrerebbe essere attualmente seriamente compromesso ed i segnali, sempre più preoccupanti, che dagli scorsi giorni starebbero rincorrendosi a ZeroEmission Rome, una tra le fiere italiane più importanti in tema di energie rinnovabili, sostenibilità ambientale, lotta ai cambiamenti climatici ed emission trading, non lascerebbero presagire davvero nulla di buono.

BONUS FISCALE BENZINAI DAL 2012

Dopo l’allarme lanciato negli scorsi giorni dal presidente del Comitato Industrie Fotovoltaico Italiane Alessandro Cremonesi, sulla possibilità che i fondi a disposizione delle piccole e medie imprese italiane del settore fotovoltaico possano esaurirsi nell’arco dei 12 mesi successivi alla definizione del Quinto Conto Energia, è oggi il giorno di Valerio Natalizia, presidente del Gruppo Imprese Fotovoltaiche Italiane, di dirsi seriamente preoccupato per la vicenda a causa, tra le altre cose, della Strategia Energetica Nazionale del Ministro dello Sviluppo Economico, dei Trasporti e delle Infrastrutture Corrado Passera che, più che sulle energie rinnovabili, si starebbe concentrando sul risparmio energetico e sul potenziamento degli idrocarburi nazionali.

INCENTIVI GASOLIO PER COLTIVAZIONE IN SERRA

La risposta, quanto mai confortante, sarebbe giunta dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, nella persona di Marcello Garozzo che, sempre da Roma, avrebbe avuto modo di dichiarare: “I nostri obiettivi sono ridurre il costo dell’energia per consumatori e imprese, migliorare l’indipendenza di approvvigionamento, favorire la crescita economica sostenibile, raggiungere e superare gli obiettivi ambientali europei. Per fare questo abbiamo quali priorità la promozione dell’efficienza energetica, lo sviluppo delle energie rinnovabili e quello delle infrastrutture e del mercato elettrico”.

BONUS FISCALE BENZINAI DAL 2012

Rispondi