Compilazione del Modello AA7

di Giuseppe Commenta

In particolare, oltre ai dati anagrafici, è anche richiesto di precisare in cosa consiste esattamente la sua carica..

modello aa7 agenzia entrate

Proseguendo la compilazione del Modello AA7, si arriva a verificare il contenuto del Quadro C, destinato a raccogliere i dati sul rappresentante legale dell’ente.

In particolare, oltre ai dati anagrafici, è anche richiesto di precisare in cosa consiste esattamente la sua carica, selezionando il relativo codice da un’apposita tabella, nonché (nell’ipotesi di curatore fallimentare, custode giudiziario o simili) di indicare la data in cui è stato avviato il relativo procedimento.


In presenza di più rappresentanti legali, è sufficiente indicare i dati di uno solo di essi, rinviando per la citazione degli altri alla compilazione del Quadro F.

I Quadri D ed E sono del tutto simili agli analoghi quadri del Modello AA9, per cui in questa sede è sufficiente rimandare alla relativa trattazione. Si tratta, brevemente, del quadro dedicato all’ipotesi che il nuovo ente derivi da uno o più enti preesistenti (in seguito ad operazioni di fusione, trasformazione, affitto o simili), e del quadro riferito ai soggetti depositari delle scritture contabili e degli eventuali luoghi esteri dove sono conservate le fatture emesse in forma telematica.


Non trova corrispondenza nel Modello AA9, invece, il già citato Quadro F, in cui devono essere indicati gli eventuali altri rappresentanti legali dell’ente (oltre a quello indicato nel Quadro C) e i soci nell’ipotesi di società.

Per identificare ognuna di queste figure, è sufficiente iscrivere il relativo codice fiscale. Le caselle “A” e “C” sono da barrare rispettivamente quando si voglia comunicare l’avvio o la cessazione dalla carica della persona indicata. Se si tratta di socio, infine, occorre indicare la quota di partecipazione, mentre se si tratta di rappresentante occorre barrare la casella “R”.

Rispondi