Aprire azienda agricola in Italia

di Francesco Di Cataldo Commenta

All'interno della branca delle aziende agricole sono presenti anche gli agriturismi che sono molto gettonati nell'ultimo periodo..

In Italia ci sono moltissime persone che possiedo un terreno agricolo, magari non sfruttato, che vorrebbero intraprendere un’attività nel settore agricolo. Come attività agricola si intende la coltivazione del terreno agricolo, l’allevamento del bestiame e tutte le attività connesse.

All’interno della branca delle aziende agricole sono presenti anche gli agriturismi che sono molto gettonati nell’ultimo periodo.


COME APRIRE UN AGRITURISMO
PISCINA IN AGRITURISMO

La coltivazione di un alimento, per l’articolo 2135 del codice civile, si intende anche per una fase della produzione, come ad esempio la realizzazione di semi o produzione di sole uova e non l’intero ciclo biologico. La coltivazione può avvenire sul fondo, in un’area boschiva, ma anche in acqua sia dolce che salata. Per aprire un’azienda agricola è necessario innanzitutto decidere se aprire una società o una partità iva semplice, intesa come impresa individuale.


In ogni caso è necessario essere seguiti da un bravo consulente poichè l’elevato numero di norme burocratiche presenti in Italia posso creare confusioni. La procedura per aprire un’impresa agricola consiste nell’aprire la partita iva all’Agenzia delle Entrate scegliendo il codice ATECO più appropriato per poi iscriversi al registro delle imprese qualora si preveda un volume d’affari superiore a 7.000 euro.

L’iscrizione in camera di Commercio è comunque necessaria per poter ottenere degli sconti sul carburante agricolo utile per la trazione dei veicoli della propria impresa come ad esempio trattori e mezzi da lavoro.

Rispondi