Trasmissione telematica Unico 2011 in scadenza

di Filadelfo Scamporrino Commenta

La trasmissione telematica può essere effettuata anche in proprio, attraverso i canali online accessibili dal sito Internet dell’Agenzia delle Entrate.

Per la trasmissione telematica del modello di dichiarazione Unico 2011 siamo oramai, come si direbbe nel gergo calcistico, in zona Cesarini. Al fine di non incorrere nelle sanzioni, infatti, il termine ultimo per la trasmissione telematica del modello Unico 2011 è quello di domani, 30 settembre del 2011.

La trasmissione telematica può essere effettuata in proprio, attraverso i canali online accessibili dal sito Internet dell’Agenzia delle Entrate, oppure avvalendosi di un intermediario abilitato, ad esempio il proprio dottore commercialista di fiducia. Sono interessati a tale scadenza, tra gli altri, le persone fisiche, le società in accomandita semplice, le società semplici e le s.n.c., ovverosia le società in nome collettivo.



CALCOLO IRES E BASE IMPONIBILE

Se per qualsiasi ragione il contribuente non dovesse presentare la dichiarazione di Unico 2011 in via telematica entro domani, scattano i “tempi supplementari”, nel senso che la posizione è ancora sanabile, entro comunque non oltre il 29 dicembre del 2011, a fronte del pagamento di una sanzione pari a 25 euro.

SANZIONI STUDI DI SETTORE DOPO MANOVRA FINANZIARIA 2011

Dopo il 29 dicembre del 2011, invece, Unico 2011 non potrà essere più trasmesso in via telematica ed il Fisco considererà la dichiarazione in tutto e per tutto come omessa con tutto quel che ne consegue a livello di sanzioni non solo amministrative, ma anche penali nel caso in cui vengono rilevati artifizi e/o evasioni di imposta oltre determinate soglie. Al riguardo ricordiamo come con l’ultima manovra finanziaria del Governo di centrodestra siano state abbassate le soglie di evasione a partire dalle quali l’illecito fiscale fa scattare le sanzioni penali.

Rispondi