Sanzioni modello Unico e 730

di Stefania Russo Commenta

Qualora il contribuente non rispetta i termini per la presentazione della dichiarazione dei redditi incorre in sanzioni...

Qualora il contribuente non rispetta il termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi incorre in sanzioni il cui importo varia a seconda dell’entità del ritardo.

In particolare, se tra la scadenza del termine e la presentazione della dichiarazione è intercorso un periodo superiore a 90 giorni è prevista l’applicazione di una sanzione compresa tra il 120% e il 240% dell’imposta dovuta, fermo restando un minimo di 258 euro.

SOFTWARE COMPILAZIONE MODELLO 730 2012

Nel caso in cui il contribuente è obbligato a presentare la dichiarazione dei redditi ma non deve pagare imposte, non potendo effettuare il calcolo in base a tale parametro, è prevista l’applicazione di una sanzione di importo compreso tra 258 e 1.032 euro. L’importo della sanzione raddoppia se si tratta di soggetti obbligati alla tenuta delle scritture contabili, mentre viene aumentata di un terzo se figurano anche dei redditi prodotti all’estero.

SANZIONI TRIBUTARIE 2012

Chi invece presenta la dichiarazione dei redditi con un ritardo inferiore a 90 giorni può pagare spontaneamente una sanzione ridotta di 25 euro.

In caso di dichiarazione infedele, invece, la sanzione prevista va dal 100% al 200% della maggiore imposta o della differenza di credito, con ulteriori maggiorazioni in caso di redditi prodotti all’estero o di informazioni rilevanti ai fini degli studi di settore.

Infine, in caso di omessa tenuta o conservazione della contabilità si incorre in una sanzione compresa tra 1.032 e 7.746 euro.

Rispondi