Redditi esenti Irpef 2012

di Stefania Russo Commenta

L'imposta sul reddito delle persone fisiche si applica tramite aliquote che variano in base all'entità del reddito...

L’imposta sul reddito delle persone fisiche si applica tramite aliquote che variano in base all’entità del reddito stesso, ossia i cosiddetti scaglioni Irpef 2012, che partono da un’aliquota minima del 23% per redditi non oltre i 15.000 euro fino ad arrivare ad un’aliquota massima del 43% per i redditi che superano i 75.000 euro.

Sono però previsti dei casi di esenzione dal pagamento di tale imposta a favore di determinate tipologie di redditi o di redditi inferiori rispetto ad una determinata soglia.

ELENCO ALIQUOTE COMUNALI IRPEF 2011-2012

Nel 2012, in particolare, non sono soggetti al pagamento dell’Iperf:

– i redditi da pensione non superiori a 7.500 euro, oppure a 7.750 euro in caso di età del contribuente pari o superiore a 75 anni, se goduti per l’intero anno;
– i redditi da lavoro dipendente o assimilati non superiori a 8.000 euro, se riferiti ad un periodo di lavoro un periodo di lavoro non inferiore a 365 giorni;
– i redditi da pensione non superiori a 7.500 euro, redditi di terreni per un importo non superiore a 185,92 euro e redditi dell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale e delle relative pertinenze;
– i redditi di terreni per un importo non superiore a 185,92 euro;
– la rendita catastale dell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale e delle relative pertinenze;
– i redditi dominicali dei terreni, i redditi agrari e i redditi dei fabbricati per un importo complessivo non superiore a 500 euro;
– i compensi derivanti da attività sportive dilettantistiche fino 7.500 euro;
– gli assegni periodici corrisposti dal coniuge fino a 7.500 euro;
– i redditi assimilati a quelli da lavoro dipendente o altri redditi per i quali la detrazione prevista non è rapportata al periodo di lavoro, fino a 4.800 euro.

Rispondi