Proroga rateizzazione Equitalia

di Stefania Russo Commenta

Equitalia ha diffuso un comunicato tramite il quale informa che, in ottemperanza a quanto stabilito dal decreto milleproroghe (decreto legge n. 225/2010 convertito dalla legge n. 10 del 26 febbraio 2011)...

Equitalia ha diffuso un comunicato tramite il quale informa che, in ottemperanza a quanto stabilito dal decreto milleproroghe (decreto legge n. 225/2010 convertito dalla legge n. 10 del 26 febbraio 2011), i contribuenti che non sono in regola con le scadenze dei pagamenti possono chiedere un’ulteriore rateizzazione dei propri debiti fino a sei anni, purché dimostrino di aver subito un peggioramento della loro situazione economica.

Nello stesso comunicato l’ente di riscossione precisa che per provare il peggioramento della situazione economica occorre distinguere a seconda dell’ammontare complessivo del debito.


Per importi fino a 5.000 euro, infatti, basta una semplice domanda motivata che chiarisce il peggioramento della situazione economica, mentre per importi superiori il concessionario dovrà verificare la veridicità di quanto dichiarato dal debitore mediante controlli che si differenziano a seconda della categoria di appartenenza del contribuente. Per le persone fisiche e i titolari di ditte individuali in regimi fiscali agevolati il documento utilizzato a tal fine è l’Isee, che in caso di peggioramento della situazione economica avrà un valore inferiore rispetto al precedente, mentre per altre categorie, come ad esempio le società di capitali, la verifica viene effettuata sulla base dei parametri costituiti dall’Indice di Liquidità e dall’Indice Alfa.

Il peggioramento della situazione economica, tuttavia, non è l’unica condizione prevista per accedere al beneficio previsto dal decreto milleproroghe. A tal fine, infatti, è previsto che il beneficio venga concesso solo in relazione alle dilazioni definite prima dell’entrata in vigore della legge di conversione del decreto, cioè prima del 27 febbraio scorso.

Oltre al comunicato, Equtalia ha diffuso anche una direttiva interna contenente le varie istruzioni per le proprie partecipate.

Download comunicato Equitalia
Download direttiva Equitalia

Rispondi