Principali scadenze fiscali maggio 2013

di Stefania Russo Commenta

Il mese di maggio 2013 è denso di appuntamenti con il fisco. Tra questi spicca in particolar modo il termine ultimo per la dichiarazione dei redditi...

agenzia-delle-entrate

Il mese di maggio 2013 è denso di appuntamenti con il fisco. Tra questi spicca in particolar modo il termine ultimo per la dichiarazione dei redditi da parte dei lavoratori dipendenti e pensionati che non si avvalgono dell’asistenza del sostituto d’imposta e che quindi devono provvedere a consegnare il modello 730 e la scheda per la destinazione del 5 mille ad un CAF o ad un professionista abilitato entro il 31 maggio 2013.

Di seguito sono indicate nel dettaglio tutte le più importanti scadenza fiscali di maggio 2013.


02 maggio: versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/04/2013 o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 01/04/2013;

06 maggio: scadenza del termine per chiedere la rettifica di eventuali errori di iscrizione nell’elenco degli “enti della ricerca scientifica” o degli “enti della ricerca sanitaria” per gli enti che hanno presentato domanda di ammissione al cinque per mille;

07 maggio: termine per la presentazione telematica della domanda di ammissione al cinque per mille da parte degli enti di volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche;

15 maggio: versamento delle ritenute operate nel mese precedente per i sostituti d’imposta; presentazione, a carico dei contribuenti Iva, della comunicazione dei dati contenuti nelle dichiarazioni d’intento ricevute per le quali le operazioni effettuate senza applicazione di imposta sono confluite nella liquidazione con scadenza 16 maggio;

20 maggio: termine ultimo per chiedere la rettifica di eventuali errori di iscrizione nell’elenco degli “enti del volontariato” e nell’elenco delle “Associazioni Sportive Dilettantistiche”;

23 maggio: termine ultimo per la presentazione della “Comunicazione contenente i dati per la fruizione dei vantaggi fiscali per le imprese appartenenti alle reti d’impresa” relativamente al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2012;

31 maggio: versamento del cosiddetto superbollo, ossia la tassa automobilistica pari a venti euro per ogni kilowatt di potenza del veicolo superiore a 185 Kw; versamento dell’imposta di bollo dovuta sui vaglia cambiari e sulle fedi di credito emessi relativamente al 1° trimestre del 2013; pagamento tasse automobilistiche; pagamento della tassa annuale sulle unità da diporto di lunghezza superiore ai 10 metri; versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/05/2013 o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 01/05/2013; Presentazione al CAF o ad un professionista abilitato del modello 730/2013; consegna al dipendente o pensionato, da parte del sostituto d’imposta, di copia del Modello 730/2013 elaborato e del prospetto di liquidazione; comunicazione mensile delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi di importo superiore a euro 500 effettuate e ricevute, registrate o soggette a registrazione, nei confronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio in paesi facenti parte della cosiddetta “black-list”.

Rispondi