Percentuale detassazione bonus tessile

di Stefania Russo Commenta

L'Agenzia delle Entrate, con provvedimento datato 24 marzo 2011, ha stabilito la percentuale della detassazione spettate alle imprese tessili...

L’Agenzia delle Entrate, con provvedimento datato 24 marzo 2011, ha stabilito la percentuale della detassazione spettate alle imprese tessili che hanno effettuato attività di ricerca industriale e di sviluppo precompetitivo mediante la realizzazione di campionari nell’Unione europea.

La percentuale, in particolare, è pari al 25,1903 per cento ed è stata calcolata sulla base del rapporto fra le risorse stanziate, pari a 70 milioni di euro, e il risparmio d’imposta complessivamente richiesto dalle aziende tessili che hanno inoltrato apposita domanda per usufruire del bonus.


Il provvedimento stabilisce inoltre che la deduzione dal reddito d’impresa dell’ammontare degli investimenti detassabili non dovrà dare luogo ad un risparmio d’imposta superiore all’importo risultante dall’applicazione della percentuale stabilita dal provvedimento.

Potranno beneficare di questa agevolazione tutte le imprese operanti nel settore tessile che entro il termine prestabilito hanno provveduto richiedere la detassazione delle somme spese per i suddetti investimenti mediante la compilazione e l’inoltro per via telematica del modello Crt.

L’agevolazione, ricordiamo, consiste in una deduzione valida ai fini Ires e Irpef da utilizzare nella dichiarazione dei redditi e fruibile in sede di versamento del saldo d’imposta per l’anno 2010.

Rispondi