Pagamento Imu con bollettino postale

di Stefania Russo Commenta

A partire dal 1° dicembre 2012 i proprietari di immobili chiamati a versare la terza rata dell'Imu potranno procedere al pagamento...

A partire dal 1° dicembre 2012 i proprietari di immobili chiamati al versamento dell’Imu potranno procedere al pagamento oltre che tramite modello F24, già utilizzato per la prima e la seconda rata, anche mediante bollettino postale presso gli sportelli Poste Italiane dislocati su tutto il territorio nazionale.

E’ infatti attesa a breve, e comunque entro sabato prossimo, la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 23 novembre 2012 con il quale è stato approvato il modello di bollettino postale per il versamento dell’imposta municipale.


Il bollettino per il pagamento dell’Imu sarà messo a disposizione dei contribuenti gratuitamente presso gli uffici postali. In esso sarà riportato il numero di conto corrente 1008857615, valido per tutti i Comuni italiani, e l’intestazione “Pagamento Imu”. I Comuni potranno richiedere alle Poste la predisposizione di bollettini prestampati recanti l’importo del tributo dovuto e i dati identificativi di chi deve effettuare il versamento.

Il pagamento tramite bollettino postale potrà essere effettuato anche tramite il servizio telematico gestito da Poste Italiane. In questo caso la prova del pagamento e del giorno in cui è stato effettuato è rappresentata da un’immagine virtuale del bollettino o da una comunicazione in formato testo.

In caso di più immobili situati in Comuni diversi, è bene tenere presente che qualora si scelga il bollettino postale come modalità di pagamento occorre compilarne e pagarne più di uno. In particolare, sarà necessario compilare tanti bollettini quanti sono i Comuni in cui si possiedono immobili, dal momento che sul modulo prestampato c’è spazio per un unico codice catastale.

Rispondi