Modello per l’adesione a PVC e invito al contraddittorio

di Giuseppe Aymerich Commenta

L’Agenzia delle Entrate ha emanato nei giorni scorsi l’ennesimo modello di comunicazione fiscale, con il quale il contribuente..

agenzia-delle-entrate-logo

L’Agenzia delle Entrate ha emanato nei giorni scorsi l’ennesimo modello di comunicazione fiscale, con il quale il contribuente comunica all’Agenzia delle Entrate la sua decisione di aderire ai processi verbali di constatazione (PVC) e agli inviti al contraddittorio presso gli uffici della medesima Agenzia.

Il nuovo modello sostituisce quello emanato qualche mese fa e riferito soltanto all’adesione ai PVC.


Le due opzioni sono state introdotte nel nostro ordinamento rispettivamente la scorsa estate e alla fine del 2008, al fine di affiancarsi e rafforzare il tradizionale accertamento con adesione, che consente al contribuente di concordare, al termine di un contraddittorio con gli ispettori del Fisco, l’ammontare dell’eventuale imposta evasa, con sanzioni ridotte ad un quarto del minimo.


I due nuovi strumenti consentono di anticipare questo momento e aderire direttamente al verbale steso dai verificatori dell’Erario in caso di accertamento sostanziale e al contenuto dell’invito al contraddittorio in tutti gli altri casi di contestazione, laddove verbale non sia stato redatto.

I due strumenti consentono di bruciare i tempi e spingere il contribuente a versare il dovuto senza ricorrere in giudizio: per incentivarlo, egli è premiato con la riduzione delle sanzioni addirittura ad un ottavo del minimo.

La comunicazione deve essere inviata, nell’ipotesi di redazione di un verbale, entro i trenta giorni successivi alla sua consegna all’ente che ha emesso il PVC medesimo, mentre nell’ipotesi di adesione all’invito al contraddittorio, il termine è di quindici giorni prima della data prevista per la comparizione del contribuente.

Il modello per l’adesione ai processi verbali di constatazione e agli inviti al contraddittorio è composto da un’unica pagina suddivisa in tre sezioni; ad esso andrà allegato una copia di un valido documento d’identità.

Rispondi