Modello F24 semplificato

di Stefania Russo Commenta

Attraverso apposito provvedimento l'Agenzia delle Entrate ha approvato il modello F24 semplificato utilizzabile...

Attraverso apposito provvedimento l’Agenzia delle Entrate ha approvato il modello F24 semplificato utilizzabile a partire dal 1° giugno 2012, giorno in cui verrà definitivamente soppresso il modello F24 predeterminato.

Tale modello, che si va quindi ad aggiungere al modello F24 tradizionale e al modello F24 compilabile, risponde all’esigenza di agevolare gli adempimenti dei soggetti chiamati ad effettuare alcune tipologie di versamenti a favore dell’Erario, delle Regioni e degli Enti locali. Esso si compone infatti di un’unica pagina, inoltre si presta anche alla postalizzazione da parte dei Comuni delle richieste di pagamento dell’Imu e permette agli operatori di risparmiare sulla carta e sull’archiviazione.

CODICE RATE IMU DA INDICARE IN F24

L’unica pagina di cui si compone il modello è divisa in due parti uguali: una viene consegnata alla banca al momento del pagamento e l’altra resta al contribuente. L’unica differenza è data dallo spazio in cui il contribuente deve apporre la sua firma, presente solo in quella destinata alla banca.

PAGARE L’IMU ONLINE CON F24 ONLINE E F24 WEB

Nella sezione “motivo del pagamento” deve essere indicato nella colonna “sezione”, il destinatario delle somme, identificandolo con la sigla ER qualora si tratti dell’erario, RG se si tratta delle regioni e EL se si tratta di enti locali. Le colonne con lo sfondo grigio (“ravvedimento”, “immobili variati”, “acconto”, “saldo”, “numero immobili” e “detrazione”) devono essere compilate solo in caso di versamenti relativi all’Imu. Tutte le istruzioni sulla compilazione si trovano nell’allegato al modello.

Download modello F24 semplificato

Rispondi