Modello 730 integrativo 2011

di Stefania Russo Commenta

Il modello 730 integrativo deve essere presentato entro il 25 ottobre al Caf o ad un professionista abilitato, anche se per il precedente modello...

Il modello 730 integrativo deve essere presentato entro il 25 ottobre al Caf o ad un professionista abilitato, anche se per il precedente modello l’assistenza è stata prestata dal sostituto d’imposta. Il modello da utilizzare è quello già utilizzato per la presentazione della dichiarazione originaria, l’unica differenza è che in questo caso occorre barrare la casella “730 integrativo”.

I casi in cui il 730 integrativo deve essere presentato sono diversi. Il più frequente riguarda senza dubbio la correzione di errori o omissioni la cui correzione comporta un maggior rimborso, un minor debito o non influisce sulla determinazione dell’imposta scaturita dalla dichiarazione originaria.


[LEGGI] COME CORREGGERE ERRORI 730

Il modello 730 integrativo può essere presentato anche nel caso in cui l’errore o l’omissione riguarda i dati del sostituto d’imposta, in questo caso nell’apposita casella deve essere indicato il codice 2 e la correzione è consentita limitatamente al riquadro relativo ai dati del sostituto d’imposta.

Nell’apposita casella deve invece essere indicato il codice 3 nel caso in cui il modello integrativo si riferisce ad errori od omissioni la cui correzione comporta un maggior rimborso, un minor debito o non influisce sulla determinazione dell’imposta scaturita dalla dichiarazione originaria, ma il risultato del modello 730 originario non è mai pervenuto al sostituto d’imposta per l’inesattezza dei dati del sostituto che deve effettuare il conguaglio. In questo caso la modifica deve essere necessariamente effettuata dal soggetto che ha prestato assistenza per la presentazione della dichiarazione originaria.

Download modello 730 integrativo 2011

Rispondi