Estratto conto on-line da Equitalia

di Giuseppe Aymerich Commenta

La società pubblica incaricata della riscossione dei tributi, Equitalia, offre ai contribuenti un nuovo servizio totalmente gratuito..

equitalia

La società pubblica incaricata della riscossione dei tributi, Equitalia, offre ai contribuenti un nuovo servizio totalmente gratuito: a cittadini e imprese è infatti ora consentita la possibilità di consultare per via telematica un estratto conto con l’indicazione di tutte le cartelle di pagamento emesse dall’anno 2000 ad oggi a suo carico.


Per ogni cartella viene indicato lo stato dell’arte: è possibile quindi distinguere fra cartelle pagate, pagate solo in parte e insolute, fra quelle scadute e quelle ancora pendenti, fra quelle per cui il pagamento è o è stato previsto in unica soluzione e quelle per cui è stata richiesta e concessa la rateizzazione.


Non manca nemmeno la precisazione di quali cartelle hanno ottenuto la sospensione degli effetti esecutivi a causa di gravi motivi. Infine, sono indicate le cartelle impugnate dal contribuente presso le commissioni tributarie.

Poiché il servizio di riscossione è strutturato territorialmente, non esiste la possibilità di fare un’unica ricerca nazionale: se perciò il cittadino ha cambiato residenza nel corso degli anni e ha ricevuto cartelle di pagamento presso entrambi i domicili dovranno essere eseguite tante ricerche quante sono le giurisdizioni interessate.

Per accedere on line all’estratto conto di Equitalia occorre essere abilitati presso l’Agenzia delle Entrate al servizio noto come “cassetto fiscale”: i medesimi UserID e password sono infatti validi anche per quest’altra funzione.

Il servizio è già operativo in ventiquattro province (fra cui Roma, Milano e Napoli) e diverrà utilizzabile in tutta Italia entro settembre, eccetto la Sicilia, in cui Equitalia non ha giurisdizione.
Per avere informazioni sulle cartelle di pagamento antecedenti al 2000, invece, sarà indispensabile recarsi di persona presso gli sportelli di Equitalia.

Rispondi