Dichiarazione sostitutiva cinque per mille

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Sono chiamati a tale obbligo di inoltro della dichiarazione sostitutiva e degli allegati gli enti del volontariato che, a valere sul cinque per mille dell’Irpef 2012, risultano essere iscritti nell’apposito elenco.

Ai fini dell’accesso ai fondi del cinque per mille 2012 dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef), c’è tempo fino al prossimo 2 luglio del 2012 per inviare la dichiarazione sostitutiva. A ricordarlo con una nota è stata nella giornata di ieri l’Agenzia delle Entrate che, inoltre, ha fatto presente come l’invio della dichiarazione sostitutiva in ritardo comporti l’applicazione della sanzione. Trattasi di una sanzione da 258 euro che si dovrà nel caso pagare con il modello F24 utilizzando il codice tributo “8115”.

Sono chiamati a tale obbligo di inoltro della dichiarazione sostitutiva e degli allegati gli enti del volontariato che, a valere sul cinque per mille dell’Irpef 2012, risultano essere iscritti nell’apposito elenco.



ISCRIZIONE CINQUE PER MILLE 2012

La dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà serve proprio ad attestare ed a certificare che l’ente del volontariato iscritto in elenco ha i requisiti per l’accesso ai fondi del cinque per mille 2012.

ELENCO BENEFICIARI 5 PER MILLE 2012

L’indirizzo dove spedire i documenti, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, è quello della Direzione regionale delle Entrate competente per territorio. Il modulo di dichiarazione, debitamente compilato e sottoscritto da parte del rappresentante legale dell’ente del volontariato, si può visionare e scaricare dal sito Internet www.agenziaentrate.gov.it. Al modulo compilato e sottoscritto occorre anche allegare la copia di un documento di riconoscimento valido appartenente sempre al rappresentante legale.

Rispondi