Detrazioni figli a carico

di Stefania Russo Commenta

Ai contribuenti che hanno familiari a carico spettano delle specifiche detrazioni di imposta, le più diffuse sono la detrazione per il coniuge a carico e le detrazioni per i figli a carico...

Ai contribuenti che hanno familiari a carico spettano delle specifiche detrazioni di imposta, le più diffuse sono la detrazione per il coniuge a carico e le detrazioni per i figli a carico.

Il calcolo delle detrazioni per i figli a carico risulta piuttosto complesso in quanto l’importo totale della detrazione dipende da diversi fattori, ossia età dei figli a carico, numero dei figli a carico, reddito del contribuente e eventuale presenza di un figlio con handicap.


In linea di massima la detrazione teorica spettante per ciascun figlio a carico è pari ad 800 euro se l’età è pari o superiore a tre anni e a 900 euro se l’età è inferiore a tre anni. Nel caso in cui si hanno quattro figli la detrazione base per ogni figlio aumenta di 200 euro, mentre se si hanno almeno quattro figli a carico viene riconosciuta un’altra detrazione di importo pari a 1.200 euro. Per i figli portatori di handicap la detrazione base aumenta di 220 euro.

La detrazione per i figli a carico, come dicevamo, dipende anche dal reddito del contribuente, in particolare decresce al crescere del reddito fino ad annullarsi completamente in caso di redditi superiori a 95.000 euro.

Questi appena illustrati, tuttavia, sono gli importi delle detrazioni cosiddette teoriche, il calcolo delle detrazioni effettivamente spettanti viene infatti effettuato in maniera diversa. Per comprendere meglio il calcolo ricorriamo ad un esempio pratico in cui si ipotizza una famiglia composta dal padre che ha un reddito complessivo di 50.000 euro, dalla madre che ha invece un reddito complessivo di 30.00 euro e da due figli di età superiore ai 3 anni. La detrazione di 800 euro per figlio va divisa tra i due genitori e per effettuare il calcolo è necessario sottrarre dal valore fisso di 110.000 euro (ossia il limite di reddito previsto in caso di due figli), il reddito complessivo e dividere il risultato (ossia 60.000 euro per il padre e 30.000 euro per la madre) per l’importo fisso di 110.000 euro. Il coefficiente ottenuto è pari a 0,5455 che dovrà essere applicato alla detrazione teorica di 400 euro, determinando così una detrazione effettiva di 218 euro per ciascun figlio a carico. Per la madre, invece, la detrazione per ciascun figlio a carico sarà pari a 291 per ciascun figlio.

Rispondi