Detrazione per i figli a carico in caso di separazione

di Stefania Russo Commenta

La detrazione Irpef per i figli fiscalmente a carico spetta in misura uguale ad entrambi i genitori, ciascuno dei quali ha quindi diritto al 50% della detrazione..

La detrazione Irpef per i figli fiscalmente a carico spetta in misura uguale ad entrambi i genitori, ciascuno dei quali ha quindi diritto al 50% della detrazione complessiva spettante. La detrazione, tuttavia, spetta ad un unico genitore qualora l’altro non percepisca alcun tipo di reddito.

In caso di separazione dei coniugi tutto dipende dalla tipologia di affidamento stabilita dal giudice. In caso di affidamento ad un unico coniuge la detrazione spetta al 100% a quest’ultimo, mentre in caso di affidamento congiunto la detrazione spetta in misura uguale a ciascuno dei due coniugi.


Nel caso in cui uno dei due coniugi non percepisca alcun reddito, è possibile far si che l’altro possa usufruire al 100% della detrazione, a patto però che tra i due coniugi venga raggiunto un accordo che stabilisca chi dei due dovrà usufruire dell’agevolazione. In questo caso, inoltre, il coniuge che ha diritto al 100% della detrazione è obbligato a riversare all’altro un importo pari alla stessa detrazione, o alla metà in caso di affidamento congiunto.

Il chiarimento è arrivato dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 143/E del 30 dicembre, in risposta alla domanda avanzata da un genitore separato che chiedeva se avesse diritto a beneficiare della detrazione massima, in quanto l’ex coniuge non è titolare di alcun reddito.

Rispondi